Category Archives: Europa League Tickets

JUVENTUS: LE CONDIZIONI DI CHIELLINI

Posted: Wed, 04 Sep 2019 10:31:42 +0200

Giorgio Chiellini, difensore della Juventus, questo pomeriggio è stato sottoposto ad intervento chirurgico di ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro.

L’intervento, eseguito presso la clinica Hochrum di Innsbruck dal professor Christian Fink alla presenza del medico sociale della Juventus dott. Tzouroudis, è perfettamente riuscito.

I tempi di recupero previsti sono di circa 6 mesi.

(Foto Getty Images)

www.juventus.com

SERIE A TIM – ANTICIPI E POSTICIPI DALLA 3ª ALLA 16ª GIORNATA

Posted: Tue, 03 Sep 2019 19:36:54 +0200

Sono disponibili, nella sezione “Comunicati” del sito, i Comunicati Ufficiali n. 28 e n. 29 che definiscono il programma degli Anticipi e Posticipi dalla 3ª alla 16ª giornata di andata della Serie A TIM 2019/2020 e la programmazione televisiva di tutti gli incontri di queste giornate.

Il Comunicato Ufficiale n. 30 riporta inoltre il calendario degli incontri del IV° Turno di Coppa Italia.

(Foto Getty Images)

SANCHEZ: “DARÒ IL MASSIMO PER VINCERE”

Posted: Tue, 03 Sep 2019 14:34:03 +0200

Alexis Sanchez dopo l'arrivo all'Inter e i primi allenamenti con i compagni si è raccontato a Inter TV, dalle prime impressioni agli obiettivi da raggiungere: “Prima di tutto ringrazio i compagni, ho trovato un bel gruppo, già dal primo allenamento. Sono qui per aiutare la squadra a vincere qualcosa, perché voglio lottare, anche il mister vuole vincere ed è per questo che sono qua“.

Dopo Udine, la crescita dell'uomo e del calciatore cileno ha toccato tappe fondamentali, dalla Liga alla Premier League sia con la maglia dell'Arsenal, sia con quella del Manchester United. Esperienze che gli hanno permesso di maturare senza mai perdere la passione per questo sport: “Ho la stessa voglia di vincere qualcosa, di giocare a calcio, mi piace il calcio, giocare mi rende felice. Ora sono qui, ho trovato una bella squadra, con bravi calciatori. Sono qui per lottare per qualcosa“.

Sulle esperienze fatte: “Della Premier League il fisico, la corsa, la forza, l'intensità. Credo che sia un calcio diverso sia da quello italiano, sia da quello della Liga spagnola“.

Nel passato di Alexis Sanchez anche qualche compagno ritrovato in nerazzurro, da Handanovic e Asamoah compagni a Udine a Lukaku: “Asamoah prima non parlava troppo, ora parla di più, lo vedo contento, è bravo. Anche Handanovic è un capitano che parla sempre prima della partita, dà la carica ed è buono per il gruppo. Da Udine conosco anche Candreva. Per Lukaku sono contento, lo conosco da Manchester e parliamo tanto, stiamo tanto insieme, è un mio amico“.

Tra le avversarie della UEFA Champions League decise dall'urna di Montecarlo un altro pezzo della carriera dell'attaccante cileno, il Barcellona: “Giocare con il Barcellona è sempre un'occasione speciale, ho vinto tanto lì, è una gara molto difficile però abbiamo i giocatori per vincere, quindi andiamo a lottare“.

Fondamentale per il neoacquisto nerazzurro la compattezza del gruppo: “Ho voglia di vincere qualcosa, dobbiamo lottare insieme, quello che ti fa vincere è anche il gruppo, se siamo compatti possiamo vincere. Io e tutta la squadra faremo il nostro meglio per arrivare il più lontano possibile e per vincere qualcosa, è per questo che sono qui“.

(Foto FC Internazionale Milano)

www.inter.it

MICCICHE’: “SCIREA UN CAMPIONE ESEMPLARE”

Posted: Tue, 03 Sep 2019 12:51:05 +0200

Il Presidente della Lega Serie A Gaetano Miccichè ha dedicato un suo ricordo a Scirea nell’anniversario della sua tragica scomparsa: “Trent’anni fa ci lasciava Gaetano Scirea, personaggio simbolo del calcio italiano che ammiravo per le sue straordinarie qualità e per la correttezza che lo contraddistingueva in campo e fuori. Ricordo ancora le emozioni che insieme ai suoi compagni ha regalato all’Italia con la conquista del Mondiale in Spagna, e ricordo anche che pur giocando da difensore non ha mai ricevuto, in tutta la sua carriera, un cartellino rosso. E’ stato un campione di civiltà e un esempio di lealtà sportiva che dobbiamo tramandare alle nuove generazioni. Invito i giovani a cercare i suoi video, per ammirare i suoi interventi puliti in chiusura, la sua capacità di uscire a testa alta in impostazione e a sentire le sue interviste, poche rare parole, ma mai fuori posto e che tanto servirebbero oggi”. “Mando – ha concluso il Presidente Miccichè – un affettuoso abbraccio a Mariella e Riccardo”. 

(Foto Getty Images)

ROMA: LE PRIME PAROLE DI MKHITARYAN

Posted: Tue, 03 Sep 2019 11:16:22 +0200

Henrikh Mkhitaryan, neo acquisto della Roma, ha rilasciato la prima intervista da giocatore giallorosso, parlando dei suoi obiettivi e della sua nuova esperienza.

È una nuova opportunità, l’inizio di un nuovo capitolo della mia carriera. Farlo in questo club è fantastico. So cosa rappresenti questo club e sono certo che questa squadra può raggiungere grandi traguardi”.

Sull'interessamento della Roma: “All’inizio erano solo voci ma poi la trattativa ha iniziato a concretizzarsi. Quando ho saputo di questa possibilità, ci ho pensato e poi ho preso la decisione di venire alla Roma”. 

Sulle prime impressioni sul club: “Ancora non ho visto la città, ma so che è una città straordinaria. Conosco un po’ la storia italiana.  Il centro sportivo è fantastico, le strutture sono pensate per allenarsi duramente per poi dare il massimo in partita”.

Sulle sue esperienze in diversi paesi: “Non sarà semplice all’inizio arrivare in un paese nuovo, con una cultura diversa. È una città nuova, una squadra nuova, una nuova filosofia di gioco, nuovi compagni, un nuovo allenatore: farò del mio meglio per adattarmi velocemente e aiutare la squadra a raggiungere gli obiettivi prefissati. Sarà bello poter vivere l’esperienza del calcio italiano”. 

La Roma può contare su un esterno che ha sempre segnato molti gol in tutte le squadre in cui ha giocato: “Cerco sempre di farlo. Segnare mi fa sentire bene, penso faccia piacere a tutti segnare un gol. Ma non semplicemente segnare, anche aiutare la squadra a farlo, magari fornendo un assist. La cosa più importante è vincere la partita. È più importante vincere la partita e non segnare che segnare e non vincere la partita. Ma farò del mio meglio per segnare e al tempo stesso aiutare la squadra a vincere”. 

Sul tecnico giallorosso Paulo Fonseca: “Ancora non gli ho parlato e non conosco la sua filosofia di gioco. Penso comunque che abbia delle idee valide, che sia intelligente. È per questo motivo che è qui. Le mie aspettative sono alte, penso che possa giovare molto al club”.

Infine un messaggio per  i tifosi: “Non ho ancora conosciuto i miei compagni, ma sono sicuro che sono molto ambiziosi e sono certo che daranno il massimo. Però non possiamo dare il massimo senza i nostri tifosi. Quindi restiamo uniti per fare qualcosa di importante quest’anno”.

(Foto AS Roma)

www.asroma.com

RIGONI: “FELICE E OTTIMISTA”

Posted: Tue, 03 Sep 2019 11:31:39 +0200

Emiliano Rigoni approda alla Sampdoria dallo Zenit di San Pietroburgo e ritrova la Serie A TIM dopo la fugace esperienza della scorsa stagione con la maglia dell’Atalanta. “Sono molto felice di essere qui e di tornare a confrontarmi con un campionato tra i più competitivi al mondo“, rivela il nuovo numero 10 argentino, 26 anni e un bagaglio misto di tecnica e rapidità.

Arrivo con grande voglia di lavorare – continua l’attaccante -, pronto a fare la mia parte per portare ottimismo e di dare il mio contributo alla squadra e al mister che mi ha voluto fortemente. So che i tifosi blucerchiati hanno tanto calore e questo mi piace perché mi ricordano quelli argentini: il mio intento è quello di poter disputare un’ottima annata, per loro e per il club“.

(Foto UC Sampdoria)

www.sampdoria.it

LEGA SERIE A PRONTA A LANCIARE UN’INIZIATIVA CONTRO IL RAZZISMO

Posted: Wed, 04 Sep 2019 16:39:43 +0200

Il Presidente della Lega Serie A, Gaetano Miccichè, e l’Amministratore Delegato, Luigi De Siervo, esprimono la ferma condanna della Lega Serie A in relazione all’episodio di razzismo che ha visto coinvolto il calciatore nerazzurro Romelu Lukaku.

La Lega Serie A si è sempre schierata contro ogni forma di discriminazione ed è fortemente impegnata a contrastare un odioso fenomeno che, pur perpetrato da pochi stupidi, danneggia tutto il sistema.

Nel mese di ottobre sarà lanciata un’iniziativa, a livello nazionale e internazionale, che coinvolgerà le venti squadre di Serie A, con l’obiettivo di sensibilizzare tutte le tifoserie su una tematica così delicata e importante. Ad ogni club sarà chiesto di individuare un proprio calciatore, che entrerà a far parte della “Squadra contro il razzismo” della Lega Serie A, un testimonial che in prima persona si farà portatore dei valori del rispetto e dell’uguaglianza.

Il razzismo è un problema culturale, servirà l’impegno di tutti, dagli addetti ai lavori agli appassionati, per diffondere negli stadi un modello di tifo positivo, coerente e consono ad un paese civile come l’Italia.

COMUNICATO CAGLIARI CALCIO

Posted: Mon, 02 Sep 2019 15:38:18 +0200

Il Cagliari Calcio prende con forza le distanze dagli sparuti, ma non meno deprecabili episodi verificatisi alla Sardegna Arena in occasione di Cagliari-Inter. 

Il Club ribadisce una volta di più l'intenzione di individuare, isolare ed estromettere dalla propria casa gli ignoranti, anche fosse uno soltanto, che si rendono protagonisti di gesti e comportamenti deprecabili e totalmente agli antipodi dei valori che, con determinazione, il Cagliari Calcio porta avanti in ogni singola iniziativa. Quotidianamente.

Proprio Cagliari-Inter è stata, infatti, l'ennesima occasione dove ammirare il vero tifo, quello positivo e mai contro qualcuno. La nostra Curva Futura, primo settore in Italia ad essere costruito per ospitare i bambini, ha visto tanti sostenitori nerazzurri e rossoblù vivere insieme una splendida serata all'insegna della passione per il calcio.

La Società non accetta che si possa minimizzare quanto accaduto, ribadisce gli alti contenuti morali della sua gente, quella che alberga in tutti i settori dello stadio, ma respinge fermamente ogni accusa infamante e sciocchi stereotipi che non possono assolutamente essere indirizzati verso i tifosi del Cagliari e il popolo sardo.

Piena solidarietà a Romelu Lukaku e ancora più impegno per debellare una delle piaghe che affliggono il mondo del calcio e non solo. Ben sapendo, però, che la tecnologia da sola non basta, ma che l’impegno delle società necessita di un supporto reale da parte dei soggetti che operano nel mondo del calcio: dai veri tifosi agli stewards, dai media alle forze dell’ordine fino alla Lega Serie A e la FIGC. Il Cagliari Calcio vi chiede aiuto per vincere una battaglia che riguarda tutti. Nessuno escluso.

(Foto Getty Images)

www.cagliaricalcio.com