Category Archives: Notizie Serie A

Presentato il Qualifying Round. Sbardella: "Obiettivo superare bene questa prima fase"

Pub:Thu, 26 Sep 2019 15:05:34 +0200

Alla conferenza stampa anche le calciatrici Sofia Colombo e Azzurra Corazzi: “Un grande orgoglio vestire la maglia della Nazionale”…

Comincia dalla Toscana il percorso della Nazionale femminile Under 19 nei campionati Europei di categoria: un tragitto che il tecnico Sbardella spera possa portare le proprie ragazze fino in Georgia, dove il prossimo luglio si disputeranno le fasi finali. Ma nel mezzo non sono pochi gli ostacoli da superare, a cominciare dal Qualifying Round che vedrà le Azzurrine opposte alle pari età di Estonia, Slovenia e Russia, in un girone a quattro squadre che si disputerà interamente in Toscana, sui campi di Siena e Cortona, e che premierà le prime due in classifica (più le quattro migliori terze sul totale dei 12 raggruppamenti) per il passaggio alla successiva Fase Élite.

“L’obiettivo – ha commentato il tecnico Enrico Sbardella, durante la conferenza stampa di presentazione della manifestazione nella sede del Consiglio Regionale della Toscana – è ovviamente quello di passare il girone e, se possibile, farlo da primi del raggruppamento, per poter avere così un sorteggio migliore per la fase successiva. Crediamo che l’ultima delle tre sfide contro la Russia possa rappresentare la gara spartiacque per il passaggio del turno, ma dobbiamo ovviamente disputare delle grandi partite anche contro Slovenia ed Estonia: sono dei movimenti in crescita e anche contro di loro dovremo essere concentrati al massimo.

Il calcio femminile in Italia sta vivendo una fase molto positiva, specialmente dopo la grande risonanza che ha dato al nostro movimento il Mondiale di Francia: vogliamo che questo trend continui, anche grazie alle nostre Nazionali giovanili”.

Alla conferenza stampa di presentazione era presente anche il capitano delle Azzurrine, Sofia Colombo: “Vestire la maglia della Nazionale – ha commentato la centrocampista dell’Inter – è un motivo di grande orgoglio: vogliamo fare bene davanti al nostro pubblico e per raggiungere questo obiettivo ci stiamo impegnando al massimo già da questi primi giorni di raduno”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche la compagna di reparto Azzurra Corazzi, giocatrice della Fiorentina nata e cresciuta proprio in Toscana: “Vogliamo passare al meglio questo girone e non vediamo l’ora che arrivi il 2 ottobre per giocarci questa qualificazione con la divisa azzurra. Giocheremo tutte e tre le nostre gare a Siena e spero che ci sia tanto pubblico a sostenerci”.

Il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, ha sottolineato “la vocazione della Toscana nella promozione del calcio femminile: la valorizzazione di questo movimento è un segno di grande civiltà. È importante che la Nazionale del futuro possa avere questa vetrina nella nostra regione”.

La Nazionale italiana si allenerà a Montepulciano e proprio il sindaco della città, Michele Angiolini, ha voluto ringraziare la Federazione per questa opportunità: “È un importante appuntamento di calcio e ringrazio la FIGC per aver scelto i nostri territori per questa manifestazione”.

La base operativa del torneo sarà a Chianciano Terme, dove risiederanno tutte e quattro le Nazionali: “Siamo particolarmente contenti – ha affermato il sindaco di Chianciano, Andrea Marchetti – di poter ospitare questo torneo. Da parte nostra va il miglior in bocca al lupo alle ragazze che rappresenteranno l’Italia”.

Le altre tre sfide che non coinvolgeranno le Azzurrine si disputeranno allo stadio ‘Santi Tiezzi’ di Cortona. A questo proposito, l’assessore allo Sport della città, Silvia Spensierati, ha sottolineato come sia motivo di grande soddisfazione “il poter ospitare tre sfide del Qualifying Round UEFA. In generale, è giusto che il calcio femminile venga coltivato e che ci sia una sensibilizzazione in questo senso”.

Al momento sono 24 le ragazze azzurre che al Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia stanno svolgendo il ritiro in preparazione del Qualifying Round. Lunedì 30 settembre il tecnico Sbardella diramerà la lista ufficiale delle 20 ragazze che prenderanno parte al primo turno di qualificazione e sempre nel pomeriggio del 30 settembre le Azzurrine si trasferiranno a Chianciano Terme.

 

 L’elenco delle convocate

Portieri: Beatrice Beretta (Juventus), Camilla Forcinella (Hellas Verona Women), Valentina Soggiu (Juventus);
Difensori: Paola Boglioni (Empoli Ladies), Margherita Brscic (Juventus), Heden Corrado (AS Roma), Michela Giordano (Juventus), Sara Novelli (Sassuolo), Francesca Quazzico (Inter), Chiara Ripamonti (Fiorentina Women’s), Martina Zanoli (Orobica Bergamo);
Centrocampiste: Anna Catelli (FC Inter), Sofia Colombo (FC Inter), Azzurra Corazzi (Fiorentina Women’s), Caterina Fracaros (FC Inter), Lucia Pastrenge (FC Inter), Ludovica Silvioni (Juventus), Silvia Zanni (Sassuolo);
Attaccanti: Federica Anghilleri (Empoli Ladies), Melissa Bellucci (Juventus), Asia Bragonzi (Juventus), Teresa Fracas (Sassuolo), Eleonora Galli (FC Inter), Serena Landa (Roma Calcio Femminile).

Staff – Allenatore: Enrico Maria Sbardella; Capo delegazione: Patrizia Recandio; Vice allenatore: Elena Proserpio Marchetti; Preparatore atletico: Adalberto Zamuner; Preparatore dei portieri: Davide Quironi; Match analyst: Simone Contran; Nutrizionista: Alessio Colli; Fisioterapista: Camillo Piastra; Tutor: Monica Tamburri e Alessandro Milani.

Il calendario del Gruppo 8*

Prima giornata (2 ottobre)
ITALIA-Estonia (Ore 15 – Stadio ‘Artemio Franchi’ di Siena)
Slovenia-Russia (Ore 11- Stadio Comunale ‘Santi Tiezzi’ di Cortona)

Seconda giornata (5 ottobre)

ITALIA-Slovenia (Ore 15 – Stadio ‘Artemio Franchi’ di Siena)
Russia-Estonia (Ore 12 – Stadio Comunale ‘Santi Tiezzi’ di Cortona)

Terza giornata (8 ottobre)

ITALIA-Russia (Ore 15 – Stadio ‘Artemio Franchi’ di Siena)
Slovenia-Estonia (Ore 15 – Stadio Comunale ‘Santi Tiezzi’ di Cortona)

* si qualificano alla Fase Élite le prime due classificate di ogni girone e le quattro migliori terze.
Successivamente, saranno le vincitrici di questi nuovi sette gironi a partecipare (insieme alle padrone di casa della Georgia) alla fase finale in luglio

 

INFO PER LA STAMPA: per richiedere gli accrediti alle partite del Qualifying Round, si prega di inviare un’email all’indirizzo stampa.cov@figc.it indicando gara e testata giornalistica di appartenenza

 

Nell’immagine di copertina, da sinistra durante la conferenza stampa: il sindaco di Chianciano Terme, Andrea Marchetti; Azzurra Corazzi e Sofia Colombo; il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani; Enrico Sbardella; il sindaco di Montepulciano, Michele Angiolini, e l’assessore allo Sport del Comune di Cortona, Silvia Spensierati

 

 

Scende in campo la Nazionale delle Leggende Azzurre: esordio il 7 Ottobre con la Germania

Pub:Fri, 13 Sep 2019 13:11:47 +0200

Tanti campioni per la prima uscita ufficiale organizzata dalla FIGC e dalla DFB la Federazione Tedesca: i primi a confermare…

Scende in campo la Azzurri Legends, la Nazionale delle Leggende Azzurre: i Campioni che hanno scritto la storia dei successi della Nazionale tornano per la prima volta insieme per rappresentare il calcio italiano nel mondo, appassionare i tifosi e raccogliere fondi per progetti di solidarietà. La ‘Azzurri Legends’ farà il suo esordio il 7 ottobre in una sfida avvincente contro la selezione tedesca DFB-All-Stars, in programma allo stadio “Sportpark Ronhof” di Fürth (ore 18.00).


La gara tra leggende di Italia e Germania, organizzata grazie alla collaborazione tra FIGC e DFB che da tempo sono al lavoro su questo esordio ufficiale, sarà un revival della “classica” del calcio, tra due Nazionali tra le più titolate al mondo (8 Mondiali e 14 Finali disputate, 4 Europei, 1 Olimpiade e 1 Confederations), un confronto infinito e carico di storie e sentimenti,Passione, ricordi, emozione accompagnano i preparativi per questi 90’ a Fürth, che passeranno alla storia come la prima uscita della “Azzurri Legends”, una Squadra che sta riunendo vecchi amici, compagni di club e Nazionale, pronti a indossare di nuovo la maglia Azzurra con lo stesso entusiasmo di ieri, per tenere alto il nome del calcio italiano nel mondo. Già confermate le prime cinque Leggende che saranno della partita: Cannavaro, Pirlo, Zambrotta, Gattuso e Totti, cinque Campioni del Mondo 2006 per l’Italia, che contano insieme 484 presenze in Nazionale.


Prende corpo anche la Nazionale tedesca: ci sono 4 campioni del mondo 1990, gli ex “italiani” Jürgen Klinsmann e Thomas Berthold, con Guido Buchwald e Uwe Bein; il campione d’Europa 1996 Thomas Helmer; Torsten Frings e Jens Nowotny, due reduci della sfida di Dortmund 2006. 

Con loro tantissime altre stelle del calcio italiano faranno parte di questa prima uscita della Nazionale delle Leggende Azzurre e saranno rivelate nei prossimi giorni fino all’inizio del ritiro quando si comporrà definitivamente la rosa della prima Nazionale delle Leggende; in tanti, infatti, hanno dato una risposta positiva all’iniziativa della FIGC confermando la loro disponibilità per la gara in Germania o anche per i successivi impegni che saranno definiti dal club Italia della FIGC.


Ci saranno gli Azzurri del Mundial ‘82 in Spagna o quelli delle “Notti magiche” di Italia ‘90, fino ai più recenti protagonisti di Mondiali e Europei degli anni ‘90 e 2000.


“Azzurri Legends”, la Nazionale delle Leggende Azzurre, fa parte del Club Italia, attraverso una struttura coordinata da Antonio Cabrini, altro Campione del Mondo del 1982, che si occupa appunto della promozione delle attività agonistiche, ma anche di attività educative nelle scuole, quelle di responsabilità sociale, coinvolgendo i calciatori e le calciatrici che, nel corso della loro carriera sportiva, hanno vestito per almeno una volta la maglia della Nazionale. Attraverso la sfida con la Germania, la Nazionale delle Leggende contribuirà anche alla raccolta di fondi per programmi di sostegno ad ex calciatori in difficoltà.


I NUMERI DELLE PRIME 5 LEGGENDE AZZURRE
Parlano i nomi, ma soprattutto parlano i numeri delle prime 5 Legends. Fabio Cannavaro: 136 presenze in azzurro, secondo di tutti i tempi dietro Buffon, Pallone d’oro, 2 titoli europei Under 21 nel 1994 e 1996, il Mondiale 2006 e il 2° posto agli Europei 2000 in Belgio e Olanda. Andrea Pirlo al quarto posto della graduatoria di presenze in Nazionale con 116 gare (e 13 reti), campione del mondo nel 2006 e vice campione d’Europa nel 2012. Gianluca Zambrotta, 98 presenze (2 gol), Campione nel 2006, 3 Mondiali (2002, 2006 e 2010) e 3 Europei (2000, 2004 e 2012) disputati in carriera. Gennaro Gattuso, anche lui Mondiale 2006, 76 presenze (1 gol), 3 Mondiali (2002, 2006, 2010) e 2 Europei (2004e 2008) disputati, oltre alla Confederations Cup 2009. Infine, Francesco Totti, 58 presenze e 9 gol, Mondiale 2006 e Campione d’Europa Under 21 nel 1996.

ITALIA-GERMANIA, LE 5 SFIDE PIU’ IMPORTANTI
– Italia – Germania 4-3 (Mondiali 1970, semifinale)
– Italia – Germania 3-1 (Mondiali 1982, finale)
– Italia – Germania 2-0 (Mondiali 2006, semifinale)
– Italia – Germania 2-1 (Europei 2012, semifinale)
– Italia – Germania 6-7 ai rigori (Europei 2016, quarti di finale)

Cinque sfide memorabili e tante gioie per i fan azzurri: dal 4-3 nella partita del Secolo del 1970 allo stadio Azteca di Città del Messico decisa al supplementare da Rivera al 3-1 nella finale al Bernabeu di Madrid nel 1982 con gli Azzurri di Bearzot in trionfo davanti al Presidente Pertini, dalla vittoria firmata Grosso – Del Piero nella semifinale di Dortmund che ci aprì la strada al quarto Mondiale nel 2006 a quella di Varsavia decisa dalla doppietta di Balotelli ad Euro 2012. L’eliminazione ai quarti di Euro 2016, dopo un’infinita serie di rigori, è invece il ricordo più amaro.

ITALIA – GERMANIA, I PRECEDENTI
39 confronti disputati, 16 vittorie Italia, 14 pareggi, 9 vittorie Germania

 

Doppietta di Berti, l’Italia vince anche la seconda amichevole con la Serbia

Pub:Wed, 25 Sep 2019 19:18:10 +0200

Dopo il 5-1 della prima gara, a Bastia Umbra le Azzurrine si impongono 2-1 con due gol dell’attaccante della Juventus. Grilli…

Una doppietta di Alice Ilaria Berti ha regalato alla Nazionale Under 17 Femminile il secondo successo sulla Serbia nell’amichevole disputata nel pomeriggio allo stadio ‘Carlo Degli Esposti’ di Bastia Umbra.


Dopo il 5-1 rifilato alle pari età serbe nella prima gara giocata lunedì a Foligno, l’Italia si è imposta 2-1, conquistando una nuova vittoria che rappresenta un’importante iniezione di fiducia ad un mese dalle gare della prima fase delle qualificazioni europee che vedranno le Azzurrine di scena in Scozia dal 14 al 20 ottobre, in un girone con la nazionale padrone di casa, il Montenegro e l’Irlanda del Nord.

A decidere il match con le reti realizzate al 35’ e al 61’ è stata l’attaccante classe 2003 della Juventus, già protagonista nella scorsa stagione con l’Under 17 e autrice di un gol anche nella prima amichevole.
Tardiva la reazione delle serbe, a segno solo all’89’ con il rigore trasformato da Ciric. “Queste vittorie sono preziose per l’autostima delle ragazze – sottolinea il tecnico Nazzarena Grilli – ho dato spazio a chi non aveva giocato lunedì ricevendo buone risposte. Ho un quadro chiaro per le convocazioni della prima fase di qualificazione, ci aspetta un girone duro, ma vogliamo costruire qualcosa di importante”.

Italfutsal di cuore: 1-1 con la Croazia a Maser, segnali positivi e grande reazione

Pub:Tue, 24 Sep 2019 22:39:24 +0200

Gli azzurri, nella seconda delle due amichevoli in Veneto, pareggiano…

Davanti agli occhi del presidente della Divisione Calcio a 5 Andrea Montemurro, partita tutta in salita per l’Italia nella seconda delle due amichevoli con la Croazia. Gli azzurri, reduci dal bruciante ko di ieri, cominciano col piede sbagliato. Al terzo minuto Marcelinho atterra in area Kanjuh concedendo un rigore che però Jelovcic non trasforma, ipnotizzato dal suo ex compagno di club Molitierno. Due minuti più tardi arriva lo 0-1 croato con Jurlina che, appena entrato, trova lo spazio per battere Molitierno sul secondo palo spingendo avanti la squadra di Stankovic. L’Italia accusa un po’ il colpo, fatica a costruire grandi occasioni.

Nella ripresa si vede una squadra diversa, più aggressiva e pericolosa. La prima vera chance capita a Canal, che buca la marcatura di Novak e si presenta a tu per tu con Luketin allargando troppo il piatto. La Croazia fatica contro la ritrovata verve azzurra e l’Italfutsal costruisce un’enorme palla gol, salvata solo da un miracolo di Luketin su Cavinato e De Oliveira. Ancora il “brocador” va vicino al gol, ma il portiere croato sembra insuperabile, la porta stregata, la seconda sconfitta dietro l’angolo. Tuttavia, gli attacchi continui vengono premiati dagli Dei del futsal: ancora De Oliveira si libera sulla diagonale e servito da Cavinato, stavolta sì, supera Luketin per il bellissimo gol dell’1-1. La Croazia reagisce d’orgoglio, ma fa solo paura. E’ Cavinato, liberato da una super palla di Merlim a sfiorare il match winner, calciando alto da ottima posizione. Finisce così, con l’Italia che non vince, ma neanche perde, contro la squadra di Stankovic che, ancora una volta, si è dimostrata un avversario durissimo.

Lo sa anche Musti, che a fine partita commenta: “Siamo contenti della prestazione, lo sono quasi più della sconfitta di ieri che del pari di oggi, perché questi risultati ci aiutano a crescere come collettivo, fanno parte del nostro percorso e lo sapevamo. Oggi sono felice della reazione che abbiamo avuto, soprattutto nel secondo tempo: dopo il ko di ieri non era facile ripartire, specialmente dopo aver inseguito tutta la partita. Invece nella ripresa è stato un monologo, meritavamo forse qualcosa in più. Ma per ora va bene così”. Anche perché il Main Round di Eboli che vale un primo passo nel lungo percorso di qualificazione al mondiale è dietro l’angolo.

ITALIA-CROAZIA 1-1 (0-1 p.t.)
ITALIA: Molitierno, Ercolessi, Canal, Marcelinho, Merlim, Azzoni, De Luca, Ugherani, De Oliveira, Fusari, Cavinato, Cesaroni, Musumeci, Miarelli. C.T. Alessio Musti
CROAZIA: Luketin, Kanjuh, Jelovcic, Peric, Novak, Jelavic, Kazazic, Duras, Martinac, J. Suton, Postruzin, L. Suton, Horvat, Dancic, Jurlina, Baskovic. C.T. Mato Stankovic
MARCATORI: 5’00” p.t. Jurlina (C), 15’24” s.t. De Oliveira (I)
AMMONITI: Kanjuh (C), Kazazic (C), Cavinato (I)
NOTE: al 3’12” p.t. Molitierno (I) para un calcio di rigore a Jelovcic (C)
ARBITRI: Giulio Colombin (Bassano del Grappa), Daniel Borgo (Schio), Federico Beggio (Padova) CRONO: Fabio Pozzobon (Treviso)

Poker all’esordio per Corradi: alla prima da Mister azzurro, Svizzera battuta per 4-1

Pub:Tue, 24 Sep 2019 21:01:34 +0200

Il tecnico senese aveva ricevuto un messaggio di in bocca al lupo direttamente dal Ct Mancini. Giovedì nuova sfida, sempre contro i pari età elvetici…

Un esordio trionfale per Bernardo Corradi sulla panchina azzurra: alla sua prima presenza internazionale da primo allenatore di una rappresentativa italiana, il tecnico senese ha condotto la Nazionale Under 16 ad un rotondo quanto meritato successo per 4-1 contro i pari età della Svizzera.

La giusta carica per il primo dei due impegni amichevoli contro la formazione elvetica (la seconda sfida verrà disputata giovedì mattina, alle ore 11) era già arrivata ieri pomeriggio, quando il Ct Roberto Mancini aveva fatto recapitare a Corradi un messaggio di in bocca al lupo per il suo esordio da Mister azzurro.


Così, nonostante l’iniziale svantaggio firmato Alilli al 34’ del primo tempo, gli Azzurrini sono stati bravi a raddrizzare subito il confronto prima della fine del tempo con Mancini (37’ pt), abile a trafiggere il portiere avversario con un tiro da dentro l’area.

Poi, a inizio ripresa, l’uno-due italiano che ha tramortito la Svizzera: prima Pellegrini (2’ st) ha ribadito in rete dopo una serie di rimpalli, quindi Accornero (6’ st) ha dato saggio delle sue doti balistiche con una precisa conclusione a giro da dentro l’area. Prima della fine del match è stato Turco (26’ st) a chiudere il confronto sul definitivo 4-1 con un tocco sotto porta.

Giovedì, sempre allo stadio comunale di Ascona, nel Ticino, la seconda sfida contro i padroni di casa della Svizzera: l’obiettivo sarà quello di ripetere ciò che di buono è stato mostrato durante questa prima gara.

 

L’elenco dei convocati

Portieri: Bryan Bonucci (Inter), Tommaso Bertini (Atalanta);
Difensori: Mattia Motolese (Bologna), Filippo Bedini (Lazio), Gabriele Cagia (Genoa), Matteo Pellegrini (Roma), Joseph Mustapha Abdalla (Spal), Etienne Marius Catena (Roma), Iacopo Regonesi (Atalanta), Alessandro Renzi (Empoli);
Centrocampisti: Riccardo Pagano (Roma), Tommaso Maressa (Juventus), Nicolò Biral (Atalanta), Giacomo Faticanti (Roma), Andrea Palella (Genoa), Cher Ndour (Atalanta), Gabriele Alesi (Milan), Federico Accornero (Genoa);
Attaccanti: Tommaso Mancini (Vicenza Virtus), Nicolò Turco (Juventus), Samuele Vignato (Chievo Verona), Leonardo Rossi (Milan).

Staff – Allenatore: Bernardo Corradi. Assistente allenatore: Domenico Cei; Segretario: Alessandro Lulli; Preparatore atletico: Luca Coppari; Preparatore dei portieri: Graziano Vinti; Medico: Edoardo Gaj; Fisioterapista: Marco Di Salvo.

 

Al via la preparazione per il Qualifying Round: giovedì 26 la conferenza stampa di presentazione del torneo

Pub:Tue, 24 Sep 2019 11:15:33 +0200

Le ragazze di Enrico Sbardella si sono ritrovate a Tirrenia per iniziare il raduno. L’esordio nella manifestazione il 2 ottobre a Siena, contro l’Estonia…

Comincia dalla Toscana il percorso della Nazionale femminile Under 19 nei campionati continentali di categoria: un tragitto che il tecnico Enrico Sbardella spera possa portare le proprie ragazze fino in Georgia, dove il prossimo luglio si disputeranno le fasi finali degli Europei. Ma nel mezzo non sono pochi gli ostacoli da superare, a cominciare dal Qualifying Round – ovvero il primo turno della competizione – che vedrà le Azzurrine opporsi alle pari età di Estonia, Russia e Slovenia, con l’obiettivo di chiudere tra le prime due squadre del girone e raggiungere così l’Élite Round (il secondo step della manifestazione) che si svolgerà in primavera. A quel punto l’Italia sarebbe inserita in un nuovo raggruppamento a quattro squadre e solo la prima del girone potrà staccare il pass per la Georgia.

Un passo alla volta. Concentrate su questo primo turno, le Azzurrine si sono ritrovate oggi al Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia per cominciare la loro preparazione. Poi, lunedì prossimo 30 settembre, lo spostamento a Chianciano Terme – la base operativa di tutta la manifestazione, dove alloggiano tutte e quattro le Nazionali – e il primo appuntamento ufficiale previsto per mercoledì 2 ottobre, quando l’Italia farà il suo esordio nella competizione allo stadio Artemio Franchi di Siena contro l’Estonia (calcio d’inizio ore 15).

Le ragazze di Sbardella disputeranno tutti e tre i loro incontri a Siena (mercoledì 2, sabato 5 e martedì 8 ottobre, sempre alle ore 15), mentre le altre gare del raggruppamento si svolgeranno allo Stadio Comunale Santi Tiezzi di Cortona.

Giovedì 26 settembre alle ore 12,30, nella sede della Regione Toscana (Via Cavour 4, Firenze – Sala Barile) si terrà la conferenza stampa di presentazione del Qualifying Round: oltre al tecnico Enrico Sbardella e alle azzurrine Sofia Colombo e Azzurra Corazzi, saranno presenti il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani; il presidente del Comitato Regionale Toscana della LND, Paolo Mangini, e i rappresentanti dei Comuni e delle società coinvolte nell’organizzazione del torneo.

 

L’elenco delle convocate

Portieri: Beatrice Beretta (Juventus), Camilla Forcinella (Hellas Verona Women), Valentina Soggiu (Juventus);
Difensori: Paola Boglioni (Empoli Ladies), Margherita Brscic (Juventus), Heden Corrado (AS Roma), Michela Giordano (Juventus), Sara Novelli (Sassuolo), Francesca Quazzico (Inter), Chiara Ripamonti (Fiorentina Women’s), Martina Zanoli (Orobica Bergamo);
Centrocampiste: Anna Catelli (FC Inter), Sofia Colombo (FC Inter), Azzurra Corazzi (Fiorentina Women’s), Caterina Fracaros (FC Inter), Lucia Pastrenge (FC Inter), Ludovica Silvioni (Juventus), Silvia Zanni (Sassuolo);
Attaccanti: Federica Anghilleri (Empoli Ladies), Melissa Bellucci (Juventus), Asia Bragonzi (Juventus), Teresa Fracas (Sassuolo), Eleonora Galli (FC Inter), Serena Landa (Roma Calcio Femminile).

Staff – Allenatore: Enrico Maria Sbardella; Capo delegazione: Patrizia Recandio; Vice allenatore: Elena Proserpio Marchetti; Segretario: Maurizia De Micheli; Preparatore atletico: Adalberto Zamuner; Preparatore dei portieri: Davide Quironi; Match analyst: Simone Contran; Nutrizionista: Alessio Colli; Fisioterapista: Camillo Piastra; Tutor: Monica Tamburri e Alessandro Milani.

 

Lunedì 30 settembre il tecnico Sbardella comunicherà ufficialmente l’elenco delle 20 ragazze che prenderanno parte al torneo

 

Il calendario del Gruppo 8

Prima giornata (2 ottobre)
ITALIA-Estonia (Ore 15 – Stadio ‘Artemio Franchi’ di Siena)
Slovenia-Russia (Ore 11- Stadio Comunale ‘Santi Tiezzi’ di Cortona)

Seconda giornata (5 ottobre)

ITALIA-Slovenia (Ore 15 – Stadio ‘Artemio Franchi’ di Siena)
Russia-Estonia (Ore 12 – Stadio Comunale ‘Santi Tiezzi’ di Cortona)

Terza giornata (8 ottobre)

ITALIA-Russia (Ore 15 – Stadio ‘Artemio Franchi’ di Siena)
Slovenia-Estonia (Ore 15 – Stadio Comunale ‘Santi Tiezzi’ di Cortona)

*si qualificano alla Fase élite le prime due classificate di ogni girone e le quattro migliori terze

Italfutsal rimontata e battuta: la Croazia vince 5-4 a Padova, domani si replica a Maser

Pub:Mon, 23 Sep 2019 22:57:49 +0200

Gli Azzurri giocano 30' perfetti, salgono 4-2 grazie alla doppietta di Merlim, ma subiscono il ritorno croato…

Primo tempo di grande equilibrio alla Kioene Arena di Padova. Italia e Croazia si sfidano a viso aperto, senza lesinare l’impegno. Come si poteva facilmente prevedere, la grande fisicità dei croati costringe gli Azzurri a una partita di lotta. Il primo squillo è dell’Italia, con Merlim che si accentra sul destro e calcia di poco alto. Ci provano anche Canal e De Oliveira, ma senza grossa precisione. Entra in partita Michele Miarelli: il portiere del Pesaro chiude alla grande su Novak e tiene involata la porta. Nulla può, però, al sedicesimo, quando Jelovcic trasforma il rigore nato dalla trattenuta di Azzoni su Postruzin. La reazione italiana è immediata: ripartenza di Cesaroni e palla sotto al ‘sette’ per l’1-1 dopo appena 50”. Nei restanti quattro minuti un palo scheggiato da Postruzin, un’occasione per Ercolessi e una parata di Miarelli su Novak: all’intervallo è 1-1.

Nella ripresa succede tutto all’inizio e alla fine. Al secondo minuto Peric riporta avanti la Croazia, ma Merlim non si fa pregare e dopo appena quindici secondi impatta di nuovo facendo 2-2. Il mago dello Sporting Lisbona è infallibile e al terzo minuto segna il primo sorpasso azzurro: Italia avanti 3-2. La squadra di Musti sembra aver in mano la partita, soprattutto quando al decimo Marcelinho non si fa pregare portando l’Italfutsal al massimo vantaggio. Sopra di due reti Ercolessi e compagni provano a gestire, sfiorando il 5-2 con un palo di Cavinato, ma la Croazia non molla. Negli ultimi tre minuti la pressione si fa insostenibile: Jelovcic accorcia le distanze, Duras fa 4-4 col portiere di movimento a soli settanta secondi dalla fine. Il pari è una mazzata per gli Azzurri, che incassano anche il sorpasso ospite, con Peric che completa la rimonta, il 5-4 conclusivo quando il cronometro segna 18” alla sirena.

Domani si torna in campo, con Italia e Croazia che si sfideranno alle 20.30 (diretta streaming sul sito FIGC) al Pala Maser di Maser (TV). “Abbiamo retto bene per trenta minuti, ma siamo calati nel momento decisivo della partita – commenta il Ct Alessio Musti -. Fa comunque parte del nostro percorso di crescita: dispiace per il risultato perché siamo anche andati vicini al 5-2, ma domani proveremo a rifarci”.

ITALIA-CROAZIA 4-5 (1-1 p.t.)

ITALIA: Miarelli, Ercolessi, Azzoni, Merlim, De Luca, Ugherani, Marcelinho, De Oliveira, Canal, Fusari, Cavinato, Cesaroni, Musumeci, Molitierno. C.T. Alessio Musti
CROAZIA: Baskovic, Kanjuh, Jurlina, Jelovcic, Peric, Jelavic, Kazazic, Duras, Martinac, Novak, J. Suton, Postruzin, L. Suton, Horvat, Luketin. C.T. Mato Stankovic
MARCATORI: 14’33” p.t. rig. Jelovcic (C), 15’29” Cesaroni (I), 1’14” s.t. Peric (C), 1’29” Merlim (I), 3’12” Merlim (I), 9’49” Marcelinho (I), 16’49” Jelovcic (C), 18’51” Duras (C), 19’42” Peric (C)
AMMONITI: Azzoni (I), Kazazic (C), Fusari (I), De Oliveira (I)
ARBITRI: Federico Beggio (Padova), Michele Ronca (Rovigo), Alberto Volpato (Castelfranco Veneto) CRONO: Daniel Fior (Castelfranco Veneto)

E’ un’Italia travolgente, cinque gol alla Serbia nella prima amichevole stagionale

Pub:Mon, 23 Sep 2019 20:50:00 +0200

A Foligno le Azzurrine vincono 5-1 con la doppietta di Beccari e i gol di Pavan, Berti e Arcangeli…

E’ iniziata con una bella vittoria la stagione della Nazionale Under 17 Femminile, che ha battuto 5-1 la Serbia nella prima delle due amichevoli disputata oggi pomeriggio allo stadio ‘Enzo Blasone’ di Foligno. Sotto una pioggia copiosa, le Azzurrine hanno subito sbloccato il risultato con la rete realizzata al 1’ dalla centrocampista dell’Inter classe 2004 Matilde Pavan per poi dilagare nella ripresa grazie ai gol di tre ragazze della Juventus: al 54’ Ilaria Berti ha raddoppiato, poi Chiara Beccari ha realizzato la doppietta che ha di fatto chiuso la partita (57’ e 62’) e al 65’ Nicole Arcangeli ha trasformato il rigore del 5-0, prima che Dervisi a tre minuti dallo scadere fissasse il risultato sul 5-1.


“Sono soddisfatta – le parole del tecnico Nazzarena Grilli – questo è un gruppo completamente nuovo, con tre sole ragazze che già c’erano l’anno scorso (Battistini, Severini e Berti, ndr) e cinque/sei sotto età del 2004. Si sono viste delle buone cose, soprattutto nel secondo tempo la squadra ha fatto delle azioni di pregevole fattura. Ho ricevuto delle indicazioni positive, mercoledì proveremo altro con l’obiettivo di farci trovare pronti alla prima fase delle qualificazioni europee, dove ci aspetta un girone ostico”.

La seconda amichevole tra Italia e Serbia è in programma mercoledì alle 17 allo stadio ‘Carlo Degli Esposti’ di Bastia Umbra, un altro test utile ad un mese dalle gare della prima fase delle qualificazioni europee che vedranno le Azzurrine di scena in Scozia dal 14 al 20 ottobre in un girone con la nazionale padrone di casa, il Montenegro e l’Irlanda del Nord.

Gli Azzurrini vanno a far visita alla Svizzera, debutto in panchina per Bernardo Corradi

Pub:Mon, 23 Sep 2019 15:08:45 +0200

Il tecnico esordirà domani alle 18.30 allo Stadio Comunale di Ascona (Losone). Il secondo test è in programma giovedì alle 11…

La Nazionale Under 16 è arrivata nella tarda serata di ieri in Svizzera e nel pomeriggio sosterrà l’allenamento di rifinitura in vista della prima delle due amichevoli con i padroni di casa, in programma domani alle 18.30 allo Stadio Comunale di Ascona (Losone).

Il primo test con i pari età elvetici (la seconda amichevole si giocherà giovedì alle 11 nello stesso stadio) vedrà il debutto sulla panchina degli Azzurrini di Bernardo Corradi, che per le prime due uscite stagionali ha convocato 22 calciatori classe 2002.

L’elenco dei convocati

Portieri: Bryan Bonucci (Inter), Tommaso Bertini (Atalanta);
Difensori: Mattia Motolese (Bologna), Filippo Bedini (Lazio), Gabriele Cagia (Genoa), Matteo Pellegrini (Roma), Joseph Mustapha Abdalla (Spal), Etienne Marius Catena (Roma), Iacopo Regonesi (Atalanta), Alessandro Renzi (Empoli);
Centrocampisti: Riccardo Pagano (Roma), Tommaso Maressa (Juventus), Nicolò Biral (Atalanta), Giacomo Faticanti (Roma), Andrea Palella (Genoa), Cher Ndour (Atalanta), Gabriele Alesi (Milan), Federico Accornero (Genoa);
Attaccanti: Tommaso Mancini (Vicenza Virtus), Nicolò Turco (Juventus), Samuele Vignato (Chievo Verona), Leonardo Rossi (Milan).

Staff – Allenatore: Bernardo Corradi. Assistente allenatore: Domenico Cei; Segretario: Alessandro Lulli; Preparatore atletico: Luca Coppari; Preparatore dei portieri: Graziano Vinti; Medico: Edoardo Gaj; Fisioterapista: Marco Di Salvo.

Raduno a Novarello dal 30 settembre al 3 ottobre: le 17 convocate di Francesca Salvatore

Pub:Fri, 20 Sep 2019 17:47:00 +0200

Il primo titolo della storia conquistato dalle azzurre in Croazia…

La Nazionale femminile di futsal riparte dopo il successo della Futsal Week di giugno in Croazia. Il Ct Francesca Salvatore ha convocato 17 giocatrici per il raduno che si terrà al centro sportivo “Novarello – Villaggio Azzurro” di Granozzo con Monticello, alle porte di Novara, dal 30 settembre al 3 ottobre prossimi. Le azzurre si sottoporranno a un ciclo di doppie sedute, prima del rompete-le-righe di giovedì 3 ottobre.

Le convocate

Portieri: Ana Carolina (Montesilvano), Arianna Tirelli (S.S. Lazio), Maria Fontana Mascia (Cagliari)

Giocatrici di movimento: Cecilia Barca (S.S. Lazio), Alessia Grieco (S.S. Lazio), Arianna Pomposelli (Kick Off), Federica Belli (Montesilvano Femminile), Bruna Borges (Montesilvano Femminile), Ersilia D’Incecco (Montesilvano Femminile), Aida Xhaxho (Montesilvano Femminile), Erika Ferrara (Città di Falconara), Sofia Luciani (Città di Falconara), Ludovica Coppari (Futsal Salinis), Roberta Giuliano (Futsal Salinis), Renata Adamatti (Real Statte), Sara Boutimah (Real Statte), Nicoletta Mansueto (Real Statte)

Staff – Commissario tecnico: Francesca Salvatore; Coordinatore tecnico: Roberto Menichelli; Viceallenatore: Cinzia Benvenuti; Segretario: Fabrizio Del Principe; Preparatore atletico: Fabrizio Pallocchia; Preparatore dei portieri: Fabrizio Bombelli; Video analista: Francesco Giuzio; Medico: Giuseppe Maccauro; Fisioterapista: Francesco Marcellino