Azzurre in partenza per Malta. Giacinti e Cernoia: “Se non dai il 100% rischi di fare brutte figure”

Pub:Tue, 01 Oct 2019 16:29:16 +0200

Domani l’Italia vola a Ta’Qali, dove venerdì (ore 17.30-diretta su Rai 2) affronterà le padrone di casa nel terzo incontro valido…

Prosegue al Mancini Park Hotel di Roma la preparazione della Nazionale Femminile in vista dei match validi per le qualificazioni a EURO 2021 con Malta e Bosnia Erzegovina, in programma rispettivamente venerdì 4 ottobre (ore 17.30 – diretta su Rai 2) allo stadio ‘Centenary’ di Ta’Qali e martedì 8 (ore 17.30 – diretta su Rai 2) al ‘Renzo Barbera’ di Palermo.


L’Italia riparte dai 6 punti conquistati nelle trasferte in Israele e Georgia, due vittorie di misura preziose quanto sofferte. Una sofferenza prevedibile, dato che il campionato doveva ancora iniziare e la condizione atletica delle Azzurre non poteva essere delle migliori. Domani la Nazionale vola a Malta con la consapevolezza di aver messo in queste settimane benzina nelle gambe e con il desiderio di arrivare all’incontro di Palermo con la Bosnia dopo aver raccolto altri tre punti. A Ta’Qali Milena Bertolini potrà contare anche su due delle protagoniste dell’ultimo Mondiale: in Francia Valentina Cernoia ha dimostrato di essere una delle migliori centrocampiste in circolazione, mentre un’altra Valentina, Giacinti, ha confermato di avere in area di rigore quel killer instict per cui è stata spesso accostata a Pippo Inzaghi. E non a caso c’è il suo zampino anche nella vittoria ottenuta lo scorso 29 agosto in Israele. “Contro Israele e Georgia ci è andata bene – ricorda l’attaccante del Milan – quando non diamo il 100% rischiamo di buttare punti importanti. Quelle due partite ci hanno insegnato che non dobbiamo abbassare i ritmi e non dobbiamo perdere la compattezza, una caratteristica che ha fatto la differenza al Mondiale”. Da Francia 2019 è cambiata la vita delle Azzurre, soprattutto fuori dal campo: “Dopo il Mondiale mi fermano per strada, anche quando vado a fare la spesa. Ho ricevuto tante lettere. Siamo contente di essere entrate nel cuore degli italiani, non è facile affrontare questa nuova situazione, ma l’importante è restare noi stesse e continuare a fare quello che abbiamo sempre fatto”.


Anche per Valentina Cernoia il Mondiale ha rappresentato un vero e proprio spartiacque: “È cambiato l’aspetto privato delle nostre vite. È bello essere riconosciute per strada, è bello il fatto che non c’è mai un commento fuori luogo, solo complimenti per quello che è stato il percorso mondiale. La cosa che mi viene da dire è che ci avete conosciuto in Francia, ma non ricordateci solo come le ragazze del Mondiale, ma come le ragazze della Nazionale o che giocano per grandi club. La cosa difficile è forse non è tanto rimanere con i piedi per terra, ma mantenersi a questo livello per far sì che quei complimenti non diventino commenti negativi”. L’importante è non dormire sugli allori, ma affrontare ogni gara come fosse un Mondiale: “Con Israele e Georgia – conferma la centrocampista della Juventus –ci siamo rese conto che pur trovando sulla carta squadre meno attrezzate, se non hai le giuste motivazioni rischi di fare fatica in un percorso che è alla nostra portata. La lezione l’abbiamo imparata, quello che dovevamo capire lo abbiamo capito e ci ritroviamo adesso per rifarci dalle prestazioni opache. A livello internazionale, quando cali di motivazione e attenzione e non lavori al 100% rischi di fare brutte figure”.

In attesa di scendere in campo, ieri sera le Azzurre hanno trascorso una serata diversa dal solito grazie a Pupa, lo storico marchio diventato make up ufficiale delle Nazionali italiane femminili di calcio. L’International Make-up Artist Giorgio Forgani ha svelato a Sara Gama e compagne tutti i segreti di bellezza con una sessione di Master Class per una ‘seduta di allenamento’ in cui rossetto e mascara hanno preso il posto di pallone e scarpini.

Nota per le redazioni – Sono aperti gli accrediti per la gara dell’8 ottobre Italia-Bosnia e Erzegovina a Palermo sul sistema on line della FIGC www.accreditations.figc.it.

L’elenco delle convocate

Portieri: Laura Giuliani (Juventus), Francesca Durante (Fiorentina Women), Rachele Baldi (Empoli Ladies);
Difensori: Elisa Bartoli (AS Roma), Lisa Boattin (Juventus), Laura Fusetti (AC Milan), Sara Gama (Juventus), Alia Guagni (Fiorentina Women), Elena Linari (Atletico Madrid), Linda Tucceri Cimini (AC Milan);
Centrocampiste: Valentina Bergamaschi (AC Milan), Valentina Cernoia (Juventus), Aurora Galli (Juventus), Manuela Giugliano (AS Roma), Benedetta Glionna (Hellas Verona), Giada Greggi (AS Roma), Gloria Marinelli (FC Inter), Martina Rosucci (Juventus), Annamaria Serturini (AS Roma);
Attaccanti: Cristiana Girelli (Juventus), Valentina Giacinti (AC Milan), Daniela Sabatino (Sassuolo), Stefania Tarenzi (FC Inter).

Staff – Commissario Tecnico: Milena Bertolini; Assistente allenatore: Nicola Matteucci; Vice capo delegazione: Barbara Facchetti; Coordinatore Nazionale Femminile: Annarita Stallone; Segretario: Alessandra Savini Nicci; Preparatore Atletico: Francesco Perondi; Preparatore Portieri: Cristiano Viotti; Match Analyst: Marco Mannucci; Medici: Luca Gatteschi, Antonio Ponzo; Fisioterapisti: Maurizio D’Angelo, Matteo Cossa; Nutrizionista: Natale Gentile.

Il programma

Martedì 1° ottobre
Ore 10 – Allenamento
Ore 13.15 – Conferenza Stampa Calciatrici
Ore 16.30 – Allenamento (aperto ai Media i primi 15’)

Mercoledì 2 ottobre
Ore 9.25 – Partenza da Roma per Malta
Ore 17.30 – Allenamento

Giovedì 3 ottobre
Ore 17.30 – Allenamento
Ore 18.30 – Walk Around allo Stadio Centenary di Malta

Venerdì 4 ottobre
Ore 17.30 – Gara Malta-Italia

Sabato 5 ottobre
Ore 9.30 – Allenamento
Ore 18.55 – Partenza da Malta per Roma
Ore 21.40 – Partenza da Roma per Palermo

Domenica 6 ottobre
Ore 16.30 – Allenamento (chiuso)

Lunedì 7 ottobre
Ore 16 – Conferenza stampa allo Stadio Renzo Barbera
Ore 16.30 – Allenamento (aperto ai Media i primi 15’)

Martedì 8 ottobre
Ore 17.30 – Gara Italia-Bosnia Erzegovina