Immobile: “Sono in debito con la Nazionale, grazie a Mancini per avermi aspettato”

Pub:Tue, 08 Oct 2019 15:11:44 +0200

L’attaccante della Lazio, capocannoniere della Serie A, è tornato al gol con la Finlandia. “La concorrenza con Belotti è positiva, spero che la maglia…

La Nazionale tornerà ad allenarsi nel pomeriggio a Coverciano, dove continua la preparazione in vista delle gare valide per le ‘European Qualifiers’ con Grecia e Liechtenstein. Sabato a Roma l’Italia avrà a disposizione con la Grecia il primo match point per staccare il pass per EURO 2020: allo Stadio Olimpico è di casa Ciro Immobile, che sogna di ripetersi dopo essere tornato al gol in Nazionale lo scorso settembre in Finlandia a due anni di distanza dall’ultima rete realizzata in maglia azzurra.


L’Olimpico è il mio stadio – le parole in conferenza stampa dell’attaccante della Lazio – e ovviamente mi piacerebbe mettere piede in campo. Lavorerò per mettere in difficoltà il mister in questa scelta”. Per la sfida con la Grecia, Immobile chiama a raccolta i tifosi: “Affrontiamo una squadra tosta e dovremo mettercela tutta. Sarà fondamentale anche il contributo del pubblico per raggiungere la vittoria, ottenere la qualificazione all’Europeo e cancellare così il brutto ricordo dell’esclusione dal Mondiale”. Il play off perso con la Svezia resta una ferita aperta: “Quell’anno ho segnato tanto, ma non riuscivo ad essere soddisfatto. Poi con i compagni di Nazionale ci siamo detti che era arrivato il momento di rimuovere quella delusione e di ripartire. In questo è stato importante Mancini, che ha creato un grande gruppo e, dopo la partita con l’Ucraina, ci ha dato un gioco offensivo e fatto di pressing, che ha fatto innamorare di nuovo gli italiani. Lo devo ringraziare anche perché mi ha aspettato nei momenti in cui non giocavo al meglio”.


Reduce dalla doppietta messa a segno a Bologna, l’attaccante della Lazio ha realizzato già sette gol in campionato ed è l’attuale capocannoniere della Serie A: “Mi sento in debito con la maglia azzurra, e spero proprio di ripagarlo la prossima estate all’Europeo. Sarà importante continuare a vincere tutte le partite per arrivare alla competizione continentale con la massima fiducia”. Con Belotti c’è una sana rivalità: “Abbiamo caratteristiche diverse. Lui preferisce stare dentro l’area, a entrambi piace attaccare gli spazi. La concorrenza tra di noi può far comodo, fa bene anche alla squadra perché puoi sempre dimostrare qualcosa a te stesso e agli altri. Per fortuna io e il Gallo stiamo segnando, lo ha fatto due volte lui l’altra volta e anche io sono tornato a segnare. C’è dualismo, ma non solo nel nostro ruolo. Siamo concentrati sulla squadra, l’importante è che l’Italia vinca non chi gioca di più”.

Sabato l’Italia scenderà in campo con la maglia verde, che si ispira al periodo rinascimentale e celebra i tanti giovani talenti che stanno diventando sempre più protagonisti dei successi della Nazionale: “È particolare – il commento di Immobile –  il nostro colore è l’azzurro, ma non è detto che non si possa cambiare. È una terza maglia come nei club, saremo orgogliosi di indossarla e speriamo di raggiungere lo stesso risultato ottenuto nel ’54 dall’Italia, che con la maglia verde superò 2-0 l’Argentina”.

Per la cartella stampa clicca qui

L’elenco dei convocati

Portieri: Gianluigi Donnarumma (Milan), Pierluigi Gollini (Atalanta), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino);
Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Cristiano Biraghi (Inter), Leonardo Bonucci (Juventus), Danilo D’Ambrosio (Inter), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Armando Izzo (Torino), Gianluca Mancini (Roma), Alessio Romagnoli (Milan), Leonardo Spinazzola (Roma);
Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Federico Bernardeschi (Juventus), Bryan Cristante (Roma), Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Marco Verratti (Paris Saint Germain). Nicolò Zaniolo (Roma);
Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Shangai Shenhua), Vincenzo Grifo (Friburgo), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli).

Staff – Commissario Tecnico: Roberto Mancini; Team Manager: Gabriele Oriali; Assistenti tecnici: Alberico Evani, Attilio Lombardo, Giulio Nuciari, Fausto Salsano; Preparatori atletici: Claudio Donatelli e Andrea Scanavino; Preparatore dei portieri: Massimo Battara; Match Analyst: Antonio Gagliardi e Simone Contran; Medici: Andrea Ferretti (responsabile area medica) e Carmine Costabile; Fisioterapisti: Maurizio Fagorzi, Emanuele Randelli, Fabrizio Scalzi, Luca Lascialfari, Fabio Sannino; Osteopata: Walter Martinelli; Nutrizionista: Matteo Pincella; Segretario: Emiliano Cozzi; Capo Ufficio Stampa: Paolo Corbi.

Il programma della Nazionale

Martedì 8 ottobre
Sponsor day
Ore 13.45 – Conferenza Stampa Museo del Calcio
Ore 14 – Incontro con i Media (calciatore)
Ore 17 – Allenamento (aperto)

Mercoledì 9 ottobre
Ore 13.45 – Conferenza Stampa Partner FIGC
Ore 14 – Incontro con i Media (calciatore)
Ore 17 – Allenamento (aperto ai Media primi 15’ min.)

Giovedì 10 ottobre
Ore 11 – Allenamento (chiuso)
Ore 15.50 – Partenza treno charter Campo di Marte/Roma
Ore 17.20 – Arrivo a Roma e trasferimento presso Osp.le Pediatrico “Bambino Gesù”
Ore 18 – Visita della Nazionale al “Bambino Gesù”

Venerdì 11 ottobre
Ore 17 – Conferenza Stampa
Ore 17.30 Allenamento MD-1 presso “Stadio Olimpico”

Sabato 12 ottobre
Ore 20.45 – Italia-Grecia “Stadio Olimpico”. Al termine della gara incontro con i Media e rientro in Hotel

Domenica 13 ottobre
Ore 11.30 – Allenamento (chiuso)

Lunedì 14 ottobre
Ore 10.30 – Partenza volo charter AZ Roma/San Gallo (Svizzera)
Ore 18 – Conferenza Stampa
Ore 18.30 – Allenamento MD-1 presso “Rheinpark Stadion” – Vaduz

Martedì 15 ottobre
Ore 20.45 – Liechtenstein-Italia “Rheinpark Stadion” – Vaduz. Al termine della gara incontro con i Media e rientro in hotel

Mercoledì 16 ottobre
Ore 10 – Partenza volo charter AZ San Gallo/Malpensa (11.10) – Roma (13.00)