Sensi: “Nel calcio non conta il fisico, ma la tecnica”. Azzurri a lezione da Nicola Rizzoli

Pub:Tue, 03 Sep 2019 17:58:20 +0200

Prosegue il raduno in vista delle trasferte in Armenia e Finlandia. Il centrocampista: “Con Barella c’è una sana rivalità”…

La sua duttilità l’ha sottolineata ieri Roberto Mancini, quando in conferenza stampa gli è stato chiesto in che ruolo vedesse meglio Sensi: “Stefano può giocare ovunque e con chiunque. È tecnico, bravo, ha qualità e quantità”. Doti che hanno convinto l’Inter ad investire su di lui, probabilmente il migliore in campo della squadra nerazzurra domenica scorsa a Cagliari dopo il gol all’esordio con il Lecce.

“Avere accanto giocatori tecnici come Jorginho e Verratti aiuta – spiega il centrocampista nerazzurro – posso giocare dove serve. Il mio ruolo è il regista, ma nel calcio moderno ci si scambia spesso i ruoli durante la partita. Con Conte all’Inter mi sto trovando molto bene a fare la mezzala”.


 Tra i 18 esordienti dell’era Mancini, Stefano Sensi vanta solo due presenze in Nazionale, ma già una rete all’attivo, quella realizzata lo scorso 26 marzo nella goleada con il Liechtenstein. Fernando De Argila, suo ex tecnico ai tempi delle giovanili del Cesena, lo ha paragonato a due mostri sacri come Xavi e Iniesta: “Sono paragoni difficili perché parliamo di due dei centrocampisti più forti di tutti i tempi. Credo di avere caratteristiche adatte al calcio spagnolo, tutto qui. Penso che nel calcio di oggi non conti molto il fisico, quanto la velocità d’esecuzione e la tecnica. E che anche un ragazzo basso possa avere atletismo. In azzurro proponiamo un calcio offensivo, cerchiamo il fraseggio e il palleggio”.
Il talento non si misura in centimetri, ne sa qualcosa Sensi come Nicolò Barella, suo nuovo compagno all’Inter e in Nazionale. Una coesistenza possibile la loro, soprattutto per una squadra che punta a mantenere il possesso del pallone: “Con l’Italia abbiamo molto palleggio e poi ci sono giocatori difficili da tenere in panchina. Io e Nicolò siamo grandi amici, è chiaro che avendo lo stesso ruolo siamo rivali, ma è una rivalità sana. Nessuno deve essere scontento di non giocare perché il bene della squadra è primario”.

A chi gli chiede cosa abbiano in comune Roberto Mancini e l’ex Ct Antonio Conte, suo attuale tecnico all’Inter, risponde così: “Le differenze sono molte, anche perché in Nazionale abbiamo meno tempo per lavorare. Entrambi hanno una mentalità vincente e questo conta”.

Se l’Inter è un sogno che si è avverato (“lo sto vivendo con serenità e ambizione, tutti credono in me e così lavoro al meglio”), raggiungere l’Europeo con la Nazionale è uno degli obiettivi di una stagione appena iniziata. Intanto è fondamentale fare punti con Armenia e Finlandia: “Saranno due partite difficili perché loro sono più avanti fisicamente e giocano in casa. Non dobbiamo sottovalutare gli avversari, nel calcio può succedere di tutto. Con concentrazione e cattiveria possiamo fare cose importanti”.


In mattinata gli Azzurri hanno incontrato il responsabile della CAN A Nicola Rizzoli, che ha illustrato a Roberto Mancini e ai giocatori gli aspetti tecnici sulla Circolare dell’AIA n°1 relativa alle novità regolamentari introdotte dall’IFAB. Nel pomeriggio poi tutti in campo per la seconda seduta di allenamento al Centro Sportivo ‘Niccolò Galli’ di Casteldebole: al gruppo si sono aggregati anche Sandro Tonali e Vincenzo Grifo, ultimi due convocati in ordine di tempo dopo le defezioni di Bryan Cristante e Lorenzo Insigne.

Domani alle 10 la Nazionale partirà alla volta di Yerevan, dove giovedì (ore 18 italiane – arbitro il tedesco Siebert, assistenti i connazionali Seidel e Haecker) andrà a caccia della quinta vittoria consecutiva nel girone contro i padroni di casa dell’Armenia.

Per consultare la cartella stampa clicca qui

L’elenco dei convocati
Portieri: Gianluigi Donnarumma (Milan), Pierluigi Gollini (Atalanta), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino);
Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Leonardo Bonucci (Juventus), Danilo D’Ambrosio (Inter), Emerson Palmieri (Chelsea), Alessandro Florenzi (Roma), Armando Izzo (Torino), Gianluca Mancini (Roma), Luca Pellegrini (Cagliari), Alessio Romagnoli (Milan);
Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Lorenzo Pellegrini (Roma), Stefano Sensi (Inter), Sandro Tonali (Brescia), Marco Verratti (Paris Saint Germain);
Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Shangai Shenhua), Vincenzo Grifo (Friburgo), Ciro Immobile (Lazio), Kevin Lasagna (Udinese).

Staff – Commissario Tecnico: Roberto Mancini; Team Manager: Gabriele Oriali; Assistenti tecnici: Alberico Evani, Attilio Lombardo, Giulio Nuciari, Fausto Salsano; Preparatori atletici: Claudio Donatelli e Andrea Scanavino; Preparatore dei portieri: Massimo Battara; Match Analyst: Antonio Gagliardi e Simone Contran; Medici: Andrea Ferretti (responsabile area medica) e Carmine Costabile; Fisioterapisti: Maurizio Fagorzi, Emanuele Randelli, Fabrizio Scalzi, Luca Lascialfari, Fabio Sannino; Osteopata: Walter Martinelli; Nutrizionista: Matteo Pincella; Segretario: Emiliano Cozzi; Capo Ufficio Stampa: Paolo Corbi.

*Il programma della Nazionale

Martedì 3 settembre
Ore 17.30 – Conferenza stampa (calciatori) presso Isokinetic Bologna
Ore 18 – Allenamento presso C.S. ‘Niccolò Galli’-Casteldebole (chiuso)

Mercoledì 4 settembre
Ore 10 – Partenza volo Bologna/Yerevan
a seguire orari locali (fuso +2 rispetto orari CET)
Ore 19 (17 CET) – Conferenza stampa del Ct e di un calciatore presso ‘Republican Stadium’
Ore 19.30 (17.30 CET) – Allenamento MD-1 presso ‘Republican Stadium’ (aperto ai Media primi 15 min.)

Giovedì 5 settembre
Ore 20 (18 CET) – Armenia-Italia ‘Republican Stadium’. Al termine della gara incontro con i Media e rientro in hotel

Venerdì 6 settembre
Ore 10.30 (8.30 CET) – Allenamento al C.S. ‘FFA Academy’ (chiuso)
Ore 16.40 (14.40 CET) – Partenza volo Yerevan/Tampere
a seguire orari locali (fuso +1 rispetto orari CET)

Sabato 7 settembre
Ore 17.30 (16.30 CET) – Conferenza stampa del Ct e di un calciatore presso ‘Tampere Stadion’
Ore 18 (17 CET) – Allenamento MD-1 presso ‘Tampere Stadion’ (aperto ai Media i primi 15 min.)

Domenica 8 settembre
Ore 21.45 (20.45 CET) – Finlandia-Italia ‘Tampere Stadion’. Al termine della gara incontro con i Media e trasferimento in aeroporto
Ore 01.15 (00.15 CET) – Partenza volo Tampere/Malpensa/Roma

*gli orari degli allenamenti e delle attività stampa a Bologna possono essere soggetti a variazioni