GENOA: LA PRESENTAZIONE DI MISTER SHEVCHENKO

Si è tenuta oggi la conferenza stampa di presentazione del nuovo tecnico del Genoa Andriy Shevchenko, queste le sue dichiarazioni:

“Questo è un momento molto importante per la mia carriera. Ringrazio la Società. Ho la possibilità di ritornare in un paese che amo tanto, che per me è speciale, un paese che mi ha dato tanto dove ho fatto tanto nella mia carriera e spero ora di continuare la mia carriera da allenatore. Il Genoa è un club importante e questo è un progetto al quale tango tanto. L’obiettivo numero uno per noi è giocare in Serie A il prossimo anno e farò di tutto per raggiungere questo obiettivo. Prometto ai tifosi che darò il massimo di me stesso per raggiungere questo obiettivo.

Mi ha convinto a venire qua il progetto, un progetto importante, credo tanto nel futuro del Genoa. Abbiamo sicuramente bisogno dei tifosi, quando ho giocato qua a Genova è stata una partita difficilissima perchè i tifosi del Genoa sono il dodicesimo giocatore. Ho parlato esclusivamente con la nuova proprietà del Genoa. Una garanzia per me importante è il rafforzamento della squadra a gennaio e penso che lavoreremo bene nel prossimo mercato.

Ho trovato dei ragazzi molto disponibili e dobbiamo raggiungere una posizione in classifica per riuscire a lavorare bene con tranquillità, ma dobbiamo sforzarci per arrivare questo. Sicuramente l’Italia è un paese importante dal punto di vista calcistico nel mondo. Per me lavorare con allenatori come Zaccheroni, come Carlo Ancelotti, come Cesare Maldini è stata una grande esperienza. Ora venire a lavorare in Italia vuol dire entrare nel mondo del calcio italiano e sfidare i grandi allenatori che allenano qui, questo è molto stimolante per me.

Per noi in questo momento la cosa più importante è la salvezza, io e la mia squadra stiamo lavorando per questo. Il Genoa storicamente è una squadra aggressiva che in casa ha una carica speciale, io cercherò di bilanciare la squadra, capendo di cosa ha bisogno. Adesso abbiamo alcuni giorni di allenamento, poi ci saranno partite importanti e dovremo essere pronti.

Parlando con i giocatori ho sentito tanta voglia di migliorare la situazione. Penso che avendo grande voglia e una giusta struttura in campo possiamo migliorare le cose. Ho pensato tanto prima di accettare questo incarico: la grande tradizione, la grande storia e il grande cuore del Genoa mi hanno spinto a venire qua. Il Pallone d’Oro l’ho vinto da giocatore, adesso mi piacerebbe fare cose importanti come allenatore”.

(Foto LaPresse)

www.genoacfc.it

Read More