ITALIANO: “SPINGERE IN SETTIMANA PER FARE RISULTATI”

Alla vigilia della gara Genoa-Fiorentina è intervenuto in conferenza stampa il tecnico viola Vincenzo Italiano. Queste le sue parole:

SQUADRA: “Questi ragazzi hanno dei valori, tutti noi vogliamo fare meglio dell’anno precedente. Non ci sono segreti se non il lavoro e la voglia di spingere in settimana per fare i risultati”.

GERARCHIE: “L’ultima gara ho motivato la scelta di mandare in campo i giocatori che avevano preparato la partita allenandosi in settimana, evitando di sovraccaricare chi è arrivato all’ultimo secondo in ritiro. Italiani e Serbi hanno avuto qualche ora in più per prepararsi e questo mi ha convinto a schierarne alcuni. In porta ci sono delle gerarchie e domani vedremo…”

INIZIO: “Godiamoci questo inizio di stagione. Quando è uscito il calendario ero preoccupato, ma vedo che abbiamo cominciato con convinzione. Però attenzione, ora abbiamo tre partite in una settimana e dobbiamo tenere i piedi ben saldi sul terreno. Il nostro primo obiettivo è essere squadra vera e in questo momento non possiamo pensare che sia già tutto definito. Dobbiamo spingere forte e pensare ai nostri obiettivi”.

VLAHOVIC : “Gioca da adulto, è attaccato a questa maglia. Si vede da come si allena, da come esulta, da come si arrabbia se sbaglia qualcosa”. 

AMRABAT: “Mi piace coinvolgere tutti e sfruttare il momento in cui hai a disposizione tutte le qualità della rosa. Sapevo nel finale della gara che l’Atalanta avrebbe provato a mettere dentro molti palloni e quindi la struttura di Sofyan è tornata utile. Lui è un calciatore che ha una forza fisica e una lettura del ‘recupero palloni’ forse unica. Se inizia a migliorare sulla distribuzione della palla e nella verticalizzazione può diventare decisivo”.

CASTROVILLI : “I cinque cambi possono cambiare le sorti di una gara. Gaetano è un campione d’Europa un calciatore con qualità. Va veloce in conduzione della palla è può spaccare le partite. E’ arrivato con un problema al polpaccio dopo la nazionale e quindi abbiamo gestito la condizione. Ma la sua qualità non si discute. Al tempo stesso è un ragazzo giovane che può migliorare ancora molto”.

(Foto LaPresse)

www.acffiorentina.com

Read More