L’UDINESE RALLENTA LA CORSA DELLA CAPOLISTA

Dopo due vittorie consecutive il Milan viene fermato sull’ 1 – 1 alla Dacia Arena da un’ottima Udinese, guidata da Cioffi dopo l’esonero di Gotti. Il pari della capolista concede domani una possibilità di sorpasso all’Inter, impegnata alla sera col Cagliari a San Siro, mentre il Napoli, in campo alle 18 contro l’Empoli, potrebbe raggiungere la formazione di Pioli in caso di successo.

Padroni di casa in vantaggio al 17′, quando i rossoneri perdono palla in uscita per un pasticcio tra Bennacer e Bakayoko che innesta la volata di Beto che prima si fa respingere il tiro da Maignan, poi sul rimpallo deposita un violento sinistro in porta. La reazione del Milan tarda ad arrivare, e solo nel finale di tempo Brahim Diaz potrebbe pareggiare, ma spreca calciando fuori l’ottima sponda di Ibrahimovic. Pioli nell’intervallo ne cambia tre (fuori Krunic, Bennacer e Bakayoko, dentro Tonali, Messias e Kessie), ma è l’Udinese ad avere la migliore palla gol, con Beto che a tu per tu col portiere questa volta allarga troppo il tiro. Finale ricco di emozioni: al 92′ Ibrahimovic inventa il pari con una spettacolare sforbiciata, pochi secondi dopo Kessie si immola respingendo il tiro da centro area di Jajalo. Al 95′ Success viene espulso, a risultato ormai definito. 

L’attaccante svedese del Milan arriva a 300 gol in carriera nei cinque grandi campionati europei nella sua 450ª presenza. 

Clicca QUI per il match report della gara.

(Foto LaPresse)

Read More