All posts by Admin

RANOCCHIA: “PER SUPERARE QUESTO MOMENTO BISOGNA LAVORARE DA SQUADRA”

Posted: Mon, 30 Mar 2020 13:58:21 +0200

Proseguono gli appuntamenti con i giocatori nerazzurri che dalle loro abitazioni si raccontano rispondendo alle domande inviate dai tifosi sui profili social Inter. Andrea Ranocchia dalla sua abitazione ha parlato anche del difficile momento che tutti stiamo affrontando: “Nessuno si sarebbe aspettato una cosa del genere, la nostra generazione ma anche quella dei nostri genitori non avevano mai vissuto una situazione così, ma dobbiamo tenere duro, lavorare come una squadra per uscirne il prima possibile. Io in questi giorni mi sono preso un po’ di tempo per me stesso. Due volte al giorno mi alleno, intervallando diversi esercizi e lavori e adattandoli alla “casa”, poi leggo, cucino, ascolto musica e mi organizzo così la giornata. Non possiamo far altro che stare in casa, al sicuro, salvaguardando noi e gli altri. Mi auguro che tutto passi il prima possibile”.

Nella vita, come nello sport è fondamentale affrontare nel migliore dei modi i momenti di difficoltà, per uscirne ancora più forti: “A livello sportivo e personale anche io ho vissuto momenti difficili, tutti abbiamo avuto alti e bassi nella vita. Anche a livello calcistico ci sono stati momenti difficili, però sono sempre state occasioni di grande crescita e di presa di coscienza per migliorarsi in futuro. Le difficoltà aiutano a formarti, ad oggi sono soddisfatto di quello che ho fatto e costruito dall’inizio della mia carriera, soprattutto a livello umano, che per un calciatore è importantissimo”.

Diverse le curiosità per il difensore nerazzurro, dalle emozioni degli esordi all’Inter di oggi: “La mia prima volta a San Siro è stata da avversario, ed è coincisa con il mio esordio in Serie A, ero nel Bari e abbiamo pareggiato contro l’Inter del Triplete, è stata una partita bellissima e un’emozione indimenticabile. Il mio esordio con l’Inter è stato particolare perché l’ho fatto a Catania, sono entrato per qualche minuto e ricordo l’emozione, perché entrare ufficialmente nella squadra che l’anno prima aveva vinto tutto è stata una sensazione unica, giocare al fianco di quei calciatori per me era il massimo. La nostra è una bella squadra, dobbiamo ancora crescere ma la società ha fatto tanti innesti”. Conte? “Non è cambiato rispetto al passato, sono cambiati un po’ i metodi di allenamento ma lui ha quello spirito guerriero, quel fuoco dentro che l’ha sempre contraddistinto, questa è la sua forza”.

Poi i momenti più significativi con la maglia nerazzurra: “Ci sono stati tanti momenti importanti con l’Inter, ovviamente le gioie sono legate anche ai trofei, ricordo quando abbiamo vinto la Coppa Italia a Roma contro il Palermo, vincere con questa maglia ha un sapore diverso, unico. Anche il salvataggio contro il Bayern Monaco è un bel ricordo, salvare quel gol mi ha reso orgoglioso anche del fatto di essere riusciti a passare il turno contro una squadra forte e a casa loro. È stata una frazione di secondo ma rimane un ricordo indelebile”.

Diverse le sensazioni provate indossando la fascia da capitano: “Indossare quella fascia dopo Zanetti è stata una bella eredità, una grandissima soddisfazione, tanta responsabilità. Non capita a tutti di poter indossare la fascia di un Club così importante, è una cosa che ricorderò per tutta la vita”.

Tanti i ricordi nerazzurri per Andrea Ranocchia: “Sicuramente i gol interisti più importanti sono quelli di Milito in finale di Champions League. Quelli sono i gol che si ricordano di più, anche se sono stati fondamentali anche tutti quelli che sono stati fatti per arrivare a giocarsi quella partita. Essere entrato l’anno dopo in quello spogliatoio, aver conosciuto da vicino quei giocatori è stato stupendo. Ci sono tanti calciatori dell’Inter del passato con cui sono rimasto in contatto, Materazzi l’ho sentito qualche giorno fa, Zanetti lo vedo spesso, poi Stankovic, Chivu. Ho visto Cambiasso da poco, a Milito ho scritto via instagram, allo stesso modo ho sentito Jonathan”.  

Sui primi idoli calcistici: “Quando ero piccolo facevo l’attaccante, ero già molto alto, correvo e così mi hanno messo a fare la punta, il mio idolo era Ronaldo “Il Fenomeno”, poi da quando sono diventato difensore centrale mi sono sempre ispirato a Nesta, aldilà della fede calcistica, a livello umano e in campo. Ho scambiato diverse maglie con gli avversari, ho un magazzino pieno che un giorno sistemerò e ordinerò e mi verranno in mente tanti ricordi delle partite che ho fatto. Poi ci sono delle maglie speciali che tengo per me, nella mia collezione perché ogni anno dell’Inter e da quando gioco a calcio ne tengo sempre una per ricordo. In camera ho quattro maglie appese, una di Zanetti, dell’anno che ho giocato con lui, autografata e con dedica, una di Nesta, di Buffon della Nazionale e quella di Maldini che ho incrociato quando giocavo a Bari. Sono un po’ i giocatori che hanno segnato la storia degli ultimi decenni di calcio, poi ho anche quella di Totti, un'altra bandiera”.

Infine qualche curiosità sui compagni di squadra e sul futuro e il videomessaggio di Esposito: “Con lui mi confronto spesso in campo, ha tanto talento, più che consigli, con i giocatori più giovani mi confronto” Il futuro? “Ci sto pensando a cosa fare dopo, ancora non lo so, mi piacerebbe restare nel mondo del calcio e lavorare con i giovani. Ma ho diverse idee e valuterò quando finirò. La mia è una passione e quindi abbandonarla sarà difficile”. Il giocatore più bello della rosa? “Su questo tema prendo spesso in giro D’Ambrosio che è sempre preciso, impeccabile, anche Brozovic fa la sua figura, non vedo l’ora di rivederlo!”.

(Foto Getty Images)

www.inter.it

Biglietti per le partite di calcio Italia Serie A TIM – Campionato Italiano di Calcio Serie A, Biglietti Serie A
Biglietti più richiesti per Serie A

FIORENTINA – “FORZA E CUORE”: ALTRI 400.000 EURO ALLE FONDAZIONI

Posted: Fri, 27 Mar 2020 12:52:55 +0100

650.000 euro la cifra totale messa fino ad oggi a disposizione della Fondazione Careggi e della Fondazione Santa Maria Nuova Onlus nella lotta al Covid-19

Dopo la prima donazione di 250.000 euro immediatamente successiva al lancio della campagna Forza e Cuore del 17 marzo, la Fiorentina ha effettuato oggi un nuovo bonifico di 400.000 euro a favore delle due Fondazioni Careggi e Santa Maria Nuova Onlus.

Questa importante cifra è stata raggiunta grazie al contributo di tutti quelli che hanno donato a questa campagna di raccolta fondi di successo istituita dal Presidente Rocco Commisso, da sua moglie Catherine, da suo figlio Giuseppe e da tutta la Famiglia Viola.

“Sono molto felice per quanto siamo riusciti a fare in così poco tempo” ha commentato Rocco Commisso “Abbiamo superato in pochissimi giorni la cifra già molto importante che ci eravamo dati come obiettivo e oggi siamo addirittura arrivati a più di 650.000 euro. 1900 persone, organizzazioni ed aziende, sia dall’Italia che dagli Stati Uniti, hanno voluto dare il loro contributo e hanno voluto fare qualcosa di concreto per aiutare le strutture ospedaliere, i medici e tutti gli operatori sanitari che in questi giorni stanno combattendo contro il Covid-19. Il tempo è un fattore determinante contro questo invisibile e devastante nemico e abbiamo quindi disposto un immediato nuovo bonifico a favore delle due Fondazioni, in modo che potessero impegnare subito il ricavato delle donazioni per acquistare attrezzature e forniture mediche indispensabili in tempi brevi”.

“Vogliamo ringraziare il Presidente Commisso e la Fiorentina per questa nuova donazione che aiuterà a rispondere all'emergenza nei giorni probabilmente più difficili della pandemia mettendo la nostra struttura nelle condizioni di poter operare con ulteriori macchinari e strumenti oggi preziosi più che mai. Ci auguriamo di poter continuare a contare sul sostegno della Famiglia Viola e di tutti i tifosi che vorranno aiutarci. Il denaro sarà destinato all'acquisto di ventilatori non invasivi, pompe da infusione, letti di terapia intensiva e subintensiva ed ecografi per gli ospedali della rete ospedaliera della azienda sanitaria: Santa Maria Nuova, San Giovanni di Dio, Santa Maria Annunziata e ospedale di Borgo San Lorenzo” così Giancarlo Landini, presidente della Fondazione Santa Maria Nuova Onlus.

“La Direzione di Careggi – dichiara Rocco Damone Direttore Generare dell’Azienda ospedaliero universitaria fiorentina – ringrazia la famiglia Commisso e ACF Fiorentina per l’importante donazione che consentirà in tempi rapidi di dotare le strutture impegnate nell’assistenza dei pazienti affetti dal virus Covid-19 di alcuni apparecchi radiologici portatili. Questi avanzati strumenti diagnostici – prosegue Damone – consentono di fare esami direttamente al letto del paziente. Questa modalità di esecuzione della prestazione radiodiagnostica è particolarmente utile nei casi positivi al Covid-19 per valutare la condizione dei polmoni aggrediti dal virus. I pazienti non devono più essere trasferiti dalla degenza all’area operativa di radiodiagnostica, superando le difficoltà relative alle misure di protezione necessarie ad impedire la diffusione del virus. Grazie a questa donazione – conclude Damone – pazienti e operatori sono più sicuri e l’efficienza assistenziale migliora sensibilmente con una importante riduzione dei tempi delle procedure diagnostiche”.

La Fiorentina ringrazia tutti coloro che hanno voluto sostenere con le loro donazioni la campagna “FORZA E CUORE”. Ogni donazione è importante, grande o piccola che sia: https://www.gofundme.com/f/sadjn7-forza-e-cuore

(Foto Getty Images)

www.violachannel.tv

Biglietti per le partite di calcio Italia Serie A TIM – Campionato Italiano di Calcio Serie A, Biglietti Serie A
Biglietti più richiesti per Serie A

EMERGENZA COVID-19: IL MILAN SCENDE IN CAMPO

Posted: Mon, 30 Mar 2020 12:24:13 +0200

Un goal contro il Coronavirus. È quello realizzato dalla famiglia Milan che ha permesso di raccogliere, a oggi, quasi 500.000 euro per la lotta al COVID-19. È un traguardo – provvisorio, ovviamente, perché sarà possibile alzare l'asticella ancora più in alto – raggiunto attraverso un gioco di squadra che sta unendo tutta la comunità rossonera, dalla società ai tifosi di tutto il mondo, passando per giocatori, dirigenti, dipendenti e Milan Club. Ognuno ha dato, e può continuare a dare il proprio contributo, per supportare il lavoro di tutti coloro che si battono in prima linea per debellare il virus. L'intera somma, che sfiora oggi il mezzo milione di euro, servirà per acquistare altre automediche, apparecchiature e materiale sanitario.
 
La compagna è ancora attiva, chiunque può scendere in campo a fianco di Fondazione Milan e continuare a donare attraverso la piattaforma di fundraising cliccando il seguente link: www.gofundme.com
 
-AC Milan SPA ha donato 250.000€ all'Azienda Regionale Emergenza Urgenza
-Tesserati, dirigenti e tifosi Milan (campagna Fund Raising di Fondazione Milan) hanno donato 250.000€ all'Azienda Regionale Emergenza Urgenza
-Milan Club China, Milan Fans from China hanno donato 12.000 mascherine all'Ospedale Policlinico di Milano e all'Azienda Regionale Emergenza Urgenza
 
Non sono mancate anche le iniziative dei tifosi rossoneri nel mondo. I sostenitori rossoneri dalla Cina, dal Milan Club Sichuan e dal Milan Club Guangzhou, hanno infatti donato 12.000 mascherine che sono state consegnate all'Ospedale Policlinico di Milano e ad AREU, e che serviranno a proteggere medici, infermieri, operatori sanitari e soccorritori impegnati nella battaglia quotidiana contro il virus.
 
(Foto Getty Images)
 

Biglietti per le partite di calcio Italia Serie A TIM – Campionato Italiano di Calcio Serie A, Biglietti Serie A
Biglietti più richiesti per Serie A

NOTA LEGA SERIE A

Posted: Sun, 29 Mar 2020 20:24:29 +0200

In Italia oltre 32 milioni di appassionati seguono il calcio, un fenomeno sociale ed economico che dà lavoro a più di 300mila persone generando l'1% del PIL nazionale. La Serie A da sempre svolge un riconosciuto ruolo di locomotiva del comparto, producendo direttamente ogni anno circa 3 miliardi di euro di ricavi totali e generando un indotto di 8 miliardi a beneficio dell'intera piramide calcistica, oltre a una contribuzione fiscale e previdenziale di 1 miliardo di euro. In questi anni l'importo contributivo e solidaristico della Serie A, per lo sviluppo dell'impiantistica, per la valorizzazione dei settori giovanili e per sostenere sport diversi dal calcio, è sempre cresciuto: dai 93 milioni che la Lega Serie A destinava nel primo anno della sua fondazione nel 2010, agli oltre 130 che saranno versati al termine dell'attuale stagione. Cifre importanti, sulle quali si regge l'intera filiera, che la Lega Serie A spera di continuare ad erogare anche per il futuro, a salvaguardia di tutto il movimento calcistico italiano. “Con riferimento alle odierne affermazioni del Ministro dello Sport Spadafora ritengo non sia il momento di fare polemiche e demagogia – ha affermato il Presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino -. I numeri sopra riportati parlano da soli e non serve aggiungere altro per evidenziare il ruolo della Lega Serie A a sostegno del calcio di base e indirettamente di tutto lo sport italiano”.

Biglietti per le partite di calcio Italia Serie A TIM – Campionato Italiano di Calcio Serie A, Biglietti Serie A
Biglietti più richiesti per Serie A

ESPOSITO: “VESTIRE QUESTA MAGLIA È UN SOGNO E UNA RESPONSABILITÀ”

Posted: Thu, 26 Mar 2020 11:36:49 +0100

Obiettivi, sogni e momenti unici, come il primo gol segnato in Serie A TIM con la maglia nerazzurra. Sebastiano Esposito ha risposto alle tante curiosità che i tifosi hanno mandato ai profili social Inter raccontandosi a 360 gradi, partendo dai momenti più belli vissuti in questa stagione, dall’esordio in Champions League alla rete contro il Genoa: “Sono due emozioni fantastiche, se devo proprio scegliere dico il primo gol in Serie A TIM. Lukaku mi ha detto vai sicuro sulla palla e fai gol, non ero teso, sentivo il pubblico che sperava che segnassi, è stata una sensazione bellissima, i tifosi e Romelu mi hanno permesso di avverare il sogno della mia vita. Dietro a queste soddisfazioni c’è tanto lavoro e tanti sacrifici, ovviamente spero ne arrivino altre”.

Il calcio e l’Inter sono due passioni che hanno radici profonde: “Sono nato con la passione per il calcio, mio papà e tutta la mia famiglia sono sempre stati in questo mondo, hanno vissuto a “pane e pallone”, quindi era difficile restarne fuori. Di questo Club amo la storia, che in pochi hanno, poi per la mia esperienza personale, sono entrato in una grande famiglia in cui tutti si vogliono bene e soprattutto vogliono il bene per questa maglia. Giocare in Serie A TIM con questi colori penso sia il sogno di ogni ragazzo, io ne sono onorato, devo rispettarli e dare tutto, più del 100%”.

Tante le curiosità sullo spogliatoio nerazzurro e sul rapporto con Lukaku: “Io Romelu abbiamo un bel rapporto, è nato subito, fin dalle prime amichevoli. Se potessi rubargli qualcosa? I gol! In pochi hanno fatto come lui, poi quando parlo con lui mi sprona molto su questo punto. Con lui e D’Ambrosio ho un rapporto strepitoso. Sono stato accolto benissimo in prima squadra, essere parte di questo gruppo mi rende orgoglioso, in campo abbiamo una grande responsabilità vestendo questa maglia e nello spogliatoio ogni giorno mi danno consigli per migliorarmi, quello più importante è continuare sempre a lavorare ed essere umile. Per fare questo lavoro ci vogliono dedizione al lavoro e voglia di migliorarsi, questi sono i consigli principali che mi danno staff e compagni di squadra”

A proposito di compagni, uno dei messaggi per Esposito arriva proprio da Borja Valero: “Noi siamo vicini in spogliatoio e ogni tanto capita che invado il suo spazio, anche quello mi manca, come i suoi consigli e le sue giocate in campo”.

Poi gli idoli del passato e gli obiettivi per il futuro: “Il mio idolo da piccolo era Totti, non ho potuto guardare Ronaldo “Il Fenomeno” quando era all’Inter ma ho visto molti suoi video, era veramente pazzesco, poi cito anche uno dei più forti attaccanti al mondo che penso sia Diego Milito, nel Triplete ci ha fatto impazzire! Se dovessi fare un mio 11 con giocatori del passato e del presente metterei sicuramente Handanovic in porta, per me è uno dei portieri più forti in circolazione, in difesa de Vrij/Samuel, Materazzi, Maicon, Zanetti poi Stankovic, Brozovic e Milito, Ronaldo “Il Fenomeno”, Lukaku, Lautaro Martinez. Dal futuro mi aspetto tante belle cose e spero arrivino. Quando vado a dormire e quando mi sveglio la mattina sogno sempre di vincere qualcosa con la maglia nerazzurra e con quella della Nazionale”.

Infine, il ruolo di attaccante, la famiglia e un messaggio per tutti i tifosi: “Penso di essere un attaccante moderno perché mi piace fare entrambe le fasi, sia difensiva che offensiva, aiuto molto il reparto difensivo, mi piace rincorrere gli avversari, come giocatore vorrei assomigliare a Diego Milito, era fortissimo. Penso che i miei genitori siano orgogliosi di me, come dei miei fratelli, la famiglia per me è importantissima e mi sostiene sempre. Il mio consiglio per questo periodo è di stare a casa e riscoprire delle cose che nella routine quotidiana non riusciamo a fare, quindi stiamo uniti. Forza”.

(Foto Getty Images)

www.inter.it

Biglietti per le partite di calcio Italia Serie A TIM – Campionato Italiano di Calcio Serie A, Biglietti Serie A
Biglietti più richiesti per Serie A

BORJA VALERO: “STARE A CASA FA LA DIFFERENZA, STIAMO UNITI E DIAMOCI FORZA”

Posted: Tue, 24 Mar 2020 11:52:25 +0100

È Borja Valero il quarto giocatore nerazzurro che dal suo appartamento ha risposto alle tante curiosità che i tifosi interisti hanno mandato ai profili social Inter. Il centrocampista spagnolo prima di raccontare la sua vita in nerazzurro ha parlato della situazione difficile che l’Italia e il mondo stanno vivendo:

CLICCA QUI PER PARTECIPARE ALLA RACCOLTA FONDI SU FACEBOOK

“Sto bene, sto provando a passare del tempo nel migliore dei modi in queste giornate difficili che stiamo vivendo. Per fortuna in casa ho mia moglie e i miei due bambini che aiuto nei compiti in settimana, poi mi alleno, ci inventiamo dei giochi e delle cose da fare ogni giorno, ho inventato anche una sorta di calcio-tennis nel mio letto. La cosa più importante in questo momento è avere forza e coraggio e soprattutto fare capire alle persone che è davvero importante stare a casa, perché fa la differenza, solo così potremmo tornare il prima possibile alla nostra vita di prima”.

In casa Borja Valero si divide tra la famiglia e le sue passioni, come la lettura: “Mi piace tantissimo leggere, ora sto leggendo una serie di libri di Jo Nesbo, 'Il pettirosso' ”.

Tante le curiosità dei tifosi, dall’Inter di oggi, alla scelta del numero 20 e Antonio Conte: “Conte lo potrei definire con una parola: intensità. Lui vive al 100% tutto, anche le cose più quotidiane. Ha una grande passione e forza e un carattere vincente, vuole vincere a tutti i costi e lavora per quello. Io sono testardo e anche quando giocavo meno ho sempre pensato di poter ancora dare delle cose a questa squadra e mi sono allenato al 100% tutti i giorni per farmi trovare pronto al momento del bisogno e quando è arrivato quel momento ho dimostrato di poter dare il mio contributo e per questo sono contento. Ho scelto il numero 20 perché quando sono arrivato al Villareal il primo anno era uno dei pochi numeri che rimanevano, mi è piaciuto e da lì l’ho sempre scelto”.

Nella vita di Borja Valero lo sport ha un ruolo fondamentale: “È importante capire cosa ci può dare di buono lo sport, avere una mentalità sportiva e applicarla in tutti i contesti della vita può aiutare. Mi piace giocare a tennis quando posso, per noi spagnoli Rafa Nadal è un esempio come giocatore e come persona, è incredibile. Seguo l’NBA e l’NFL e da qualche anno anche camminare in montagna con la famiglia e il cane è diventata una delle mie passioni, è un buon modo per allontanarsi dalla routine della città e vivere momenti unici”.

I momenti importanti della vita calcistica di Borja Valero si dividono tra ricordi d’infanzia, giocatori di riferimento e partite indimenticabili, come il primo #DerbyMilano: “Sono innamorato fin da bambino del calcio, da piccolo mi vedevo riflesso in Guti (José Maria Gutiérrez) che come me ha fatto tutto il settore giovanile nel Real Madrid, per me era di una qualità impressionante. La partita che ricordo con più emozione è il mio primo #DerbyMilano, prima lo seguivo in TV ma fin quando non lo provi con la maglia nerazzurra non te ne rendi conto. Abbiamo vinto 3-2 ed è stata una grandissima emozione poter contribuire a quella vittoria, un momento magico”.

Per il numero 20 essere uniti, in campo, con i tifosi e nei momenti difficili è determinante: “I tifosi dell’Inter ci seguono sempre numerosi, dimostrano sempre il loro affetto e non possiamo che ringraziarli perché questo a fine stagione vuole dire avere punti in più in classifica, proprio grazie al loro supporto. Ho sempre detto che le persone si vedono nei momenti di difficoltà, lì le scopri veramente. Qui la gente si sta unendo e dando supporto, lo sto vedendo anche io da casa mia, alle nove la gente esce sui balconi e ognuno prova a rassicurare l’altro, ad aiutarlo a passare le giornate nel miglior modo e a infondere un po’ di speranza nell’aspettare quel momento che tutti speriamo arrivi il prima possibile”.

Infine qualche curiosità sui compagni di squadra, da Esposito a Brozovic: “Esposito è un grande giocatore che sta crescendo molto e può farlo anche grazie all’esperienza dei calciatori che abbiamo in squadra. Brozovic credo sia un giocatore incredibile e sta raggiungendo livelli importanti”.

(Foto Getty Images)

www.inter.it

Biglietti per le partite di calcio Italia Serie A TIM – Campionato Italiano di Calcio Serie A, Biglietti Serie A
Biglietti più richiesti per Serie A

TANTI AUGURI A…

Posted: Fri, 27 Mar 2020 11:31:26 +0100

Compiono gli anni oggi Nicolas Nkoulou, difensore del Torino, nato a Yaoundé (Camerun) nel 1990; Biagio Meccariello, difensore del Lecce, nato a Benevento nel 1991; Bastos, difensore della Lazio, nato a Luanda (Angola) nel 1991; Pedro Obiang, centrocampista del Sassuolo, nato a Alcalá de Henares (Spagna) nel 1992; Hernani, centrocampista del Parma, nato nel 1994.

Biglietti per le partite di calcio Italia Serie A TIM – Campionato Italiano di Calcio Serie A, Biglietti Serie A
Biglietti più richiesti per Serie A

ESPORTS: I PLAYERS UFFICIALI DELL’HELLAS VERONA

Posted: Fri, 27 Mar 2020 16:39:25 +0100

In casa Hellas Verona FC eSports è tutto pronto. Maglie indossate, poltrone sistemate e console online. Il riscaldamento? Si fa ovviamente in casa. Kevin Cortese ‘D3ave’ e Alfonso Mereu ‘Alograyfox’ sono pronti a scendere sul campo virtuale con l’Hellas.

Sono loro, infatti, i players ufficiali che rappresenteranno il Verona nel mondo degli eSports. Kevin ‘D3ave’ Cortese sarà il titolare su Fifa 20, mentre Alfonso ‘Alograyfox’ Mereu sarà protagonista con Pro Evolution Soccer 2020. Presto i due players si misureranno con i titolari delle altre squadre, cimentandosi in tornei e amichevoli, in attesa dell’inizio della eSerie A TIM.

(Foto Getty Images)

www.hellasverona.it

Biglietti per le partite di calcio Italia Serie A TIM – Campionato Italiano di Calcio Serie A, Biglietti Serie A
Biglietti più richiesti per Serie A

L’AS ROMA DEDICHERÀ AGLI OPERATORI SANITARI LA PRIMA PARTITA CASALINGA GIOCATA A PORTE APERTE

Posted: Mon, 30 Mar 2020 12:51:59 +0200

L'AS Roma comunica che dedicherà la prima partita in casa davanti ai propri tifosi agli operatori sanitari che sono stati in prima linea nella battaglia contro il Covid-19.

Ampliando la campagna HEROES lanciata sui social media giallorossi in questi giorni, volta a rendere omaggio a medici e infermieri che in Italia e nel mondo stanno combattendo il Coronavirus, il Club metterà in atto le seguenti iniziative:

• Mettere a disposizione fino a 5.000 biglietti gratuiti per gli operatori sanitari in occasione del primo match casalingo a porte aperte allo Stadio Olimpico dopo la ripresa delle attività della squadra, per permettere a tutti i tifosi di mostrare loro riconoscenza per l’infaticabile lavoro svolto durante questa crisi

• Nella stessa partita verranno ricordati gli operatori sanitari che hanno perso la vita durante l’epidemia

• Una parte del ricavato dei biglietti della sfida sarà donata alla campagna fondi lanciata dalla Società, per comprare attrezzature mediche da destinare agli ospedali della Capitale che stanno contrastando il Covid-19

• Sarà studiata una nuova tariffa ridotta dedicata agli operatori sanitari per l’acquisto di biglietti per la prossima stagione

Due settimane fa, il club ha lanciato una campagna di raccolta fondi per acquistare forniture mediche urgenti e attrezzature per sostenere gli ospedali della Città che affrontano questa crisi. Sono già stati raccolti oltre € 530.000 – tra i quali un giorno di stipendio dello staff tecnico e dei calciatori giallorossi – e parte del ricavato è già stato utilizzato per ordinare otto ventilatori polmonari e otto letti di terapia intensiva. Migliaia di maschere, guanti protettivi e flaconi di disinfettante per le mani sono stati distribuiti nelle strutture sanitarie e nelle periferie della Capitale. E domenica scorsa, la Roma ha lanciato un’iniziativa sui social media chiamata “HEROES” per dare spazio ai veri eroi del momento: i medici e gli infermieri che in questo momento lavorano in condizioni di estrema difficoltà.

“Non ci sono aggettivi adeguati per mostrare tutto il nostro apprezzamento nei confronti del lavoro che sta svolgendo lo staff medico in Italia e nel mondo”, ha dichiarato il presidente dell'AS Roma Jim Pallotta, che oggi ha donato altri 25 mila euro alla campagna del Club, oltre ai 50 mila per lanciare l’iniziativa. “La serie “HEROES” è stata un'opportunità sia per la Società sia per i nostri fan di mostrare tutta la gratitudine possibile per gli operatori sanitari sui digital media. Ora vogliamo fare la stessa cosa di persona, allo Stadio Olimpico, non appena riprenderemo a giocare una partita davanti ai nostri tifosi. Vogliamo rendere un omaggio speciale agli addetti ai lavori che hanno perso la vita e celebrare chi rischia ogni giorno per salvare vite umane”.

Fino a 5.000 biglietti saranno quindi messi a disposizione a titolo gratuito agli operatori sanitari, che saranno invitati allo stadio di Roma come ospiti speciali, nella sfida in cui verrà anche onorata la memoria dei loro colleghi deceduti.

Verranno celebrati medici e infermieri comparsi nella serie HEROES sui digital media.

Il Club sta già lavorando all'introduzione di una nuova tariffa di biglietti per la prossima stagione, dedicata agli operatori sanitari della Capitale, per dimostrare che il lavoro infaticabile che svolgono è apprezzato tutto l’anno e non solo nei momenti di crisi.

(Foto Getty Images)

www.asroma.com

Biglietti per le partite di calcio Italia Serie A TIM – Campionato Italiano di Calcio Serie A, Biglietti Serie A
Biglietti più richiesti per Serie A

WEEKLY Q&A: GIGIO DONNARUMMA

Posted: Fri, 27 Mar 2020 13:12:49 +0100

Kaká il giocatore preferito, su Maccarone la parata più bella, la Supercoppa italiana vinta a Doha l'emozione più grande. Queste sono solo alcune delle risposte di Gigio Donnarumma, in una speciale Q&A a distanza. Stuzzicato da una serie di domande sui social dei nostri tifosi, il portiere classe '99 ha parlato anche di Dida e di Cristiano Ronaldo, raccontando la sua prima partita vissuta da spettatore a San Siro e il suo amore per i colori rossoneri.

Clicca QUI per il video.

(Foto Getty Images)

www.acmilan.com

Biglietti per le partite di calcio Italia Serie A TIM – Campionato Italiano di Calcio Serie A, Biglietti Serie A
Biglietti più richiesti per Serie A